Informare per Resistere

Informare Per Resistere

Circoncisione = mutilazione genitale maschile: una barbarie praticata anche da noi

Circoncisione = mutilazione genitale maschile: una barbarie praticata anche da noi
giugno 04
16:50 2011
04 giu

Circoncisione = mutilazione genitale maschile: una barbarie praticata anche da noi

Written by Cloro.

Leggo su Roma Ebraica, il sito direttamente controllato da Riccardo Pacifici, capo della comunità ebraica di Roma (il quale sito contiene ancora diffamazioni sul mio conto), che ancora nella loro religione è prescritta la circoncisione, come pratica resa necessaria -secondo le loro leggende “sacre”- da un patto (riporto le sue parole) tra l’uomo e d__o (Dio).

Ora: da donna e femminista mi schiero contro ogni tipo di cultura, tribale, religiosa o di altro tipo, che consenta a qualsivoglia autorità di mutilare un bambino o una bambina sani a livello genitale. E’ una barbarie a cui ogni persona civile deve opporsi. Negli stati uniti esiste un forte movimento contro la circoncisione che ha finalmente portato a San Francisco le autorità a pronunciarsi contro questa  pratica inutile e spesso dannosa. Di sicuro una pratica che sottrae al neonato quella serenità propria della sua condizione che apre a livello inconscio quei fantasmi di paura e di dolore che non gli appartengono essenzialmente.

La circoncisione è una barbarie senza se e senza ma. Essa viene praticata sul bambino sano (in certe barbariche prescrizioni religiose essa non puo’ essere rimandata oltre l’ottavo giorno di vita del neonato a meno che non vi siano motivi di salute che lo impongano oggettivamente) senza anestesia (perchè l’anestesia sul neonato sano puo’ avere controindicazioni)

Qui sotto un video in cui viene praticata la circoncisione rituale. Io la trovo una consuetudine insopportabile umanamente.

Proseguo (e chiudo) con il reportage di un padre che ha portato il figlioletto a far circoncidere e se n’è amaramente pentito come padre perchè quello che ha visto lo ha trovato allucinante. Da ‘sto sito, tradotto da me:

“La procedura chirurgica più comune in America, la circoncisione, non è necessaria,
ancora oggi, milioni di bambini appena nati vengono circoncisi ogni anno.

Mio figlio è stato circonciso alla nascita, in parte perché non sapevamo cosa fosse
meglio fare, e in parte perché volevo che “fosse come me” (“è normale,
lo fanno tutti “).
Ho deciso di accompagnarlo e di stare con lui
durante l’”operazione”, perché avevo bisogno di sapere che cosa comportava, ed essendo stato
presente alla sua nascita e conoscendo la gioia e l’amore nel tenere il suo corpo minuscolo al mio petto, non avrei tollerato di essere escluso da un intervento su di lui, senza essere presente.

Sono molto grato del fatto di poter essere stato con lui. Non perché abbia potuto fare nulla per
confortarlo o fargli sentire il legame con lui, ma perché il trauma
inflitto a me e a lui (e a tutti gli uomini che ancora lo accetteranno) mi ha aperto gli occhi sull’ orrenda pratica barbarica
della circoncisione.

E ‘stata una cosa orribile a cui assistere.

Le sue minuscole gambe, invece di essere piegate sotto di lui, come nel grembo materno, erano
allungate e tese mentre stava immobilizzato alla tavola operatoria.
Il medico ha iniziato l’operazione montando la guida per la circoncisione sul pene del piccolo neonato, facendo due chiacchiere con me mentre mio figlio si lamentava in segno di protesta per essere stato
legato stretto su un freddo tavolo operatorio.

Non appena il medico iniziava a tagliare la pelle del prepuzio , le urla di mio figlio
raggiungevano il massimo del volume: tutto quel che potevo fare era di tenergli la manina cercando di consolarlo con la mia voce mentre lo mutilavano. Ma non mi sono sentito di fermare il medico a metà dell’ operazione, così alla fine mio figlio è andato in stato di shock: il suo corpo minuscolo s’è afflosciato e sul volto potevate scorgervi lo sguardo traumatizzato e dolorante(Vedi il video circoncisione).

Ho ancora gli incubi per quest’esperienza, e mi chiedo quale sia il debito psicologico che un bebe’ appena nato deve pagare
durante e dopo la circoncisione.

Le sue parti piu’ sensibili sono state rimosse in un atto traumatico di chirurgia il giorno della sua nascita, e questo ricordo (inconscio?) condizionerà la percezione dei suoi genitali per il resto della sua vita.

Quindi perché dobbiamo ancora sottoporci alla circoncisione dei bambini appena nati, di routine ?

Si scopre che una serie di miti che prevalgono nelle menti di coloro che sostengono la
circoncisione, sono falsi. E quei genitori che non mettono in discussione questi
miti di solito finiscono per avere il loro figlio circonciso.

Alcuni miti avanzati da chi sostiene la circoncisione:

Mito – La circoncisione è raccomandata di routine e approvata dai medici e
altri operatori sanitari.
I FATTI – Nessuna associazione professionale medica negli Stati Uniti o in qualsiasi
altra parte del mondo consiglia la circoncisione di routine come una procedura medicalmente necessaria
L’American Medical Association la definisce “non terapeutica”. In nessun
caso, nei suoi 75 anni di attività, la American Academy of Pediatrics ha raccomandato mai
la circoncisione infantile.
Mito – circoncidere neonati maschi produce benefici per la salute nella vita adulta 
.
I Fatti- Nonostante la percezione comune, non esiste un nesso decisivo tra
circoncisione e una salute migliore. In effetti, l’esecuzione medicalmente inutile
intervento chirurgico sugli organi genitali di un ragazzo del bambino crea soltanto rischi per la salute immediata.
I rischi legati alla Circoncisione comprendono infezioni, emorragie, cicatrici, perdita di una
parte o della totalità del pene, e persino la morte. Questi pericoli esistono anche nelle
migliori condizioni di intervento clinico.
Mito – La circoncisione maschile aiuta a prevenire l’HIV.
I FATTI- L’ astinenza o solo l’uso del preservativo possono prevenire la diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili, compreso l’HIV / AIDS. Inoltre, l’uso del preservativo
protegge le donne come gli uomini. Anche se alcune circoncisioni sono stati efficaci per
la prevenzione delle malattie, rimuovendo parte del pene di un ragazzo del bambino malati alla nascita per evitare l’aatiarsi della malattia in futuro non ha che quest’intervento sia svolto di “routine” : sarebbe come rimuovere la cistifellea sana alla nascita per evitare che il fiele provochi, più tardi nella vita, i calcoli o come rimuovere denti sani per prevenire la carie dentale.

http://www.cloroalclero.com/?p=7042

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

Your email address will not be published.
Required fields are marked *

Unisciti alla resistenza

facebooktwitterRSSyoutubeGooglePlusIcon

Iscriviti alla Newsletter

Seleziona lista (o più di una):

Gli articoli più letti

Informare Per Resistere TV

Onorevole Movimento 5 Stelle Carlo Sibilia parla di Signoraggio, Moneta debito e MES

Intervento del Deputato Carlo Sibilia che incalza il Presidente del Consiglio Letta su signoraggio bancario , Mes , debito pubblico e tutto cio che non ci pi...

Renzi: Presidente del Consiglio solo dopo elezioni

"La #coerenzi" Informarsi è già resistere, unisciti alla resistenza: http://www.facebook.com/informarexresistere.

Guerra tra poveri [...e coglione chi ci casca]

Ho letto fiumi di parole dopo il post di Grillo, ma nessuno che abbia detto le cose come stanno. "Democratizziamo" paesi a suon di bombe e rivoluzioni contro...

Venti euro a botta. In viaggio per le periferie del sesso a pagamento

Giugliano in Campania, provincia di Napoli. La strada che vedete nel video si chiama Circonvallazione esterna. Una lingua di asfalto lunga cinque chilometri ...

Il discorso di Peppino Impastato a radio Aut

Uno dei celebri discorsi di Peppino Impastato, attivista comunista contro la mafia, a radio Aut, durante il suo programma Onda Pazza. Peppino denuncia i mafi...