Informare per Resistere

Informare Per Resistere

Le malattie dell’uomo e degli animali domestici ora contagiano foche e balene

Le malattie dell’uomo e degli animali domestici ora contagiano foche e balene
febbraio 23
21:20 2012

Di Maria Ferdinanda Piva

I mammiferi marini nuotano fra gli agenti patogeni propri degli animali domestici, che dalla terraferma sono passati anche in mare. L’autopsia sulle carcasse rinvenute in spiaggia mostra che nel 40% dei casi la causa della morte è stata una malattia infettiva, spesso causata da agenti geneticamente simili o identici a quelli che si ritrovano sugli animali da compagnia e da allevamento.

Otarie di mare, foche grige, balene, delfini… Il dato discende dall’esame di 5.000 animali trovati morti dal 1998 al 2010 lungo le coste nordamericane bagnate dall’oceano Pacifico.

Però gli animali non conoscono confini, e le malattie infettive nemmeno. Il campanello d’allarme non ha un significato solo locale. E soprattutto questo – diciamo – serbatoio marino di malattie legate alle attività umane può ripercuotersi sugli animali di allevamento della terraferma.

La notizia è emersa pochi giorni fa dall’incontro annuale dell’AAAS, American Association for the Advancement of Science svoltosi a Vancouver, in Canada; ne hanno parlato due scienziati dell’Università della Columbia Britannica, Stephen Raverty e Michael Grigg, insieme ad esperti del California Department of Fish and Game.

Ad esempio, negli animali morti è stato trovato il Neospora caninum, che causa aborti nelle mucche e disturbo ossei e muscolari nei cani. Oppure l’agente della toxoplasmosi, o ancora il fungo tropicale Cryptococcus gatti, tipico degli alberi di eucalipto in decomposizione.

Gli esperti chiedono una migliore gestione e un monitoraggio degli scarichi, per evitare che tossine e agenti patogeni finiscano in mare.

Dicono che i mammiferi marini morti per malattie “terrestri” rappresentano il campanello d’allarme, il canarino nella miniera: la condivisione del medesimo ambiente inquinato provoca l’aumento dei rischi per la salute di uomini, animali domestici e mammiferi marini.

Il comunicato stampa sul sito dell’Università della Columbia Britannica i mammiferi marini nuotano in mari “ammalati” di agenti patogeni terrestri

L’incontro annuale dell’ American Association for the Advancement of Science

Foto

Fonte: Blogeko

Ti potrebbero interessare

Powered by Google+ Comments

1 Comment

Write a Comment

Add Comment Register



Your email address will not be published.
Required fields are marked *

Unisciti alla resistenza

facebooktwitterRSSyoutubeGooglePlusIcon

Gli articoli più letti

Informare Per Resistere TV

La Bayer sta sterminando le API nell'intero pianeta

vsw id="U4Uup9---Ms" source="youtube" width="560" height="344" autoplay="no"] Le api stanno scomparendo davvero, è un danno incalcolabile per l'ecosistema "...

Quando comprare un cellulare provoca la morte!

Culture In Decline | Episodio #3 - 'CVD - Disturbo da Vanità Consumistica'' di Peter Joseph http://www.zeitgeistitalia.org | http://www.cultureindecline.com ...

4 anni di progetti in 4 minuti: L'ecologia open-source

Licenza CreativeCommons: Scarica e ri-carica questo video su tuo canale! Fonte: http://t.co/rJ3pRgyF Facebook: http://t.co/vPGNjPFS Daily: http://t.co/Pe345x...

Aulin tossico. Ma in Italia si vende ancora

Ritirato dal commercio in mezza Europa, il principio attivo dell'aulin, la nimesulide, comporta gravissime disfunzioni epatiche. In Italia se ne consuma anco...

Quanti bimbi schiavi hai nel cellulare?

Milioni di esseri umani, in condizione di vera schiavitù, estraggono dalle miniere africane rare materie prime. Sono i "minerali di conflitto": per la tua el...

Ancora inchini rischiosi delle Crociere a Venezia

Presi per il naso in perfetta legalità. Fra l'indignazione dei veneziani, con la bella stagione le enormi navi da crocierasono tornate in laguna e nel bacino...

Ridere nella metropolitana: più che un consiglio, un video cult che sta spopolando sul web

Lachen in der U-Bahn, ridere nella metropolitana appunto, è stato girato in una fredda serata novembrina a Berlino: le carrozze della linea 12 della metropol...

Impressionante esplosione notturna di fumi e polveri dall'ILVA di Taranto

MI COMUNICANO: "A MEZZANOTTE RIPRISTINIAMO LA LINEA "D" DELL'AGGLOMERATO..." MI APPOSTO CON LA MIA TELECAMERA AD INFRAROSSI E FILMO UNA LUNGA ED IMPRESSIONAN.

[Film completo] Quello che accade in Indonesia. Documentario

L'olio di palma viene usato in diversi prodotti sia alimentari che cosmetici....Se avete la pazienza di vederlo tutto il video, le immagini parlano da sole.....

Chi controlla le redini? ENI, Nestlè, Unicredit Banca, Goldman Sachs. La sovranità monetaria?

Intervento di Carlo Sibilia sulle politiche bancarie che si nasconderebbero dietro la cosiddetta Unione europea che costringe all'unione monetaria Paesi euro...