Pubblicato da il 11 marzo 2012.
L'articolo NoTAV: i 14 punti del governo Monti, e le mappe bugiarde appartiene alla categoria Bacheca.
Puoi seguire i commenti di questo articolo con il feed RSS 2.0.

NoTAV: i 14 punti del governo Monti, e le mappe bugiarde

- di Debora Billi per Petrolio -

Vi consiglio di andare a leggervi questo post di Ecoalfabeta, che svergogna con la solita precisione i 14 punti “SiTAV” del governo Monti. Marco Pagani dice che servono “ad intortare l’opinione pubblica”, e mai definizione fu più esatta.

Al primo punto Marco ridicolizza subito l’assurda cartina propinataci. Sono reduce da un bell’approfondimento sulle mappe TAV, e posso testimoniare che quella del governo italiano è unica al mondo. Insomma, è stata disegnata apposta per intortare noi fessi. Eccola:

tavgoverno.jpg

Me li figuro, nei sotterranei del ministero a tirar righe con Paint. Non ci credete? Provate da voi: cercate su Google Images con tutte le chiavi che vi vengono in mente. Grand Vitesse, TGV, Europe High Speed Railway, insomma cercate.

Non troverete una cartina uguale a questa.

In nessuna cartina esiste un treno che vada a Kiev (il famoso Mattatoio 5 Corridoio 5), neppure nei più remoti progetti da approvare. E niente a Trieste, Lubiana, Budapest. Mentre viceversa nel NordEuropa c’è una bella rete funzionante, proprio quella a cui potremmo collegarci via Svizzera.

Tornando al discorso mappe, la questione delle carte TAV è davvero ingarbugliata. Non solo sono tutte diverse, ma maggior parte di quelle che vedete in giro, fitte di un reticolo a cui pare mancar solo la Valsusa, sono pii desideri. Ovvero: sono mappe che riportano tutte le linee, incluse quelle ancora su carta, quelle ipotetiche, e quelle che TAV non sono essendo normali treni veloci come ne abbiamo già a iosa. Sono merce rara le mappe che diversificano i progetti, merce ancora più rara quelle che mostrano le linee effettivamente in funzione. Io ne ho trovata una recente delle ferrovie francesi, eccola qui:

reseau_lgveuropeen.jpg

Uh oh. Sembra proprio che questa rete superconnessa sia invece ancora nella fase di “caro amico”. Qualche linea qua e là, nessun Paese collegato a parte Francia e Germania (e guardate che bellino il pezzettino mancante con la Svizzera, per il quale non dovremmo bucar nulla e spenderemmo un quinto).

Dalle mappe, insomma, non pare proprio che i portoghesi siano in nervosa attesa a Lione per consegnare merci ai clienti di Kiev. Il resto delle frottole, lo trovate da Marco.

http://petrolio.blogosfere.it/2012/03/notav-i-14-punti-del-governo-monti-e-le-mappe-bugiarde.html

Ti è piaciuto l'articolo?

1 Risposta a NoTAV: i 14 punti del governo Monti, e le mappe bugiarde

  1. Federico Blonda Rispondi

    12 marzo 2012 at 00:55

    http://tentea.ec.europa.eu/en/ten-t_projects/30_priority_projects/priority_project_4/priority_project_4.htm

    Il link qui sopra mostra la prima parte della cartina sopra riportata

    http://tentea.ec.europa.eu/en/ten-t_projects/30_priority_projects/priority_project_6/priority_project_6.htm

    In questo si può vedere la seconda parte.
    Non si tratta di un sito di mafiosi-berlusconiani o di strani figuri che tirano righe nei sotterranei di qualche ministero, mi pare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

[gp-comments]