Daniele Pubblicato da il 23 marzo 2012.
L'articolo La “malattia misteriosa” sta uccidendo migliaia di bambini. [+VIDEO] appartiene alla categoria Salute.
Puoi seguire i commenti di questo articolo con il feed RSS 2.0.

La “malattia misteriosa” sta uccidendo migliaia di bambini. [+VIDEO]

- Di Laura Caselli -

Come promesso a Rosebell Kagumire, la giornalista Ugandese che ho intervistato la settimana scorsa, ho fatto delle ricerche sulla “malattia misteriosa” che colpisce i bambini del nord Uganda, del Sud Sudan e della Tanzania. Questa malattia viene chiamata “Nodding Disease” o “Sindrome di Nod”, si tratta di una pandemia mortale non ancora identificata comparsa per la prima volta nel 2003. Il Dott.Scott Dowell, uno degli esperti del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti, l’ha definita “una delle più recenti e misteriose malattie sul pianeta”.

La bambina nella foto si chiama Nancy Lamwaka ed ha 12 anni. È una degli oltre 3.000 bambini Ugandesi colpiti da questa malattia, nonostante i dati riportati dai Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC) di Atlanta, parlino di 194 casi. Ma quali sono i sintomi? Questa malattia è molto simile alla “Narcolessia” – la malattia del sonno – (di cui parleremo tra un attimo), con la differenza però che molti di questi bambini, di età compresa tra i 5 e i 15 anni, muoiono per via di crisi epilettiche (la “Sindrome di Nod” provoca spasmi incontrollabili) e per malnutrizione. I decessi talvolta sono dovuti ad incidenti di vario tipo, causati dagli svenimenti improvvisi dovuti alle forti convulsioni. Finora gli esperti non sono riusciti a curarla né a contenerla, e soprattutto non si spiegano da cosa nasca. Inizialmente, il CDC sospettava che si trattasse di una specie di isteria collettiva, ma poco tempo dopo, dagli scanning cerebrali effettuati sui pazienti, è emerso che si tratta di una malattia che causa una forte atrofia cerebrale.
In realtà i sintomi di questa malattia sembrerebbero rientrare nelle reazioni avverse da vaccino.
Poche righe fa abbiamo letto che la “Sindrome di Nod” è molto simile alla “Narcolessia”, una malattia neurologica caratterizzata da ipersonnia, i cui sintomi principali sono: eccessiva sonnolenza diurna, cataplessia, allucinazioni ipnagogiche, paralisi del sonno e in alcuni casi anche da paralisi ipnagogica (inabilità da parte dell’individuo di muoversi o parlare). Come leggiamo nel sito ufficiale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, vi è una dichiarazione sulla correlazione della “malattia del sonno” con il vaccino contro l’H1N1. In Svezia, per esempio, è stato riferito che il rischio di contrarre la malattia era quattro volte maggiore nei bambini e negli adolescenti vaccinati rispetto ai soggetti non vaccinati.
La Finlandia ha aperto un’indagine sul vaccino Pandemrix in seguito alla comparsa di casi di “nodding Disease” in bambini vaccinati; tra i sintomi che questi presentavano, c’era la completa perdita del tono muscolare durante gravi attacchi.
Quello che segue è un servizio Norvegese che mostra un bambino di 8 anni diventato narcolettico in seguito alla vaccinazione contro l’influenza suina:

VACCINO H1N1: in Norvegia tante le reazioni avverse from censuratixcaso on Vimeo.

Anche il giornale tedesco Bilde Zeitung ha pubblicato un articolo sui casi di narcolessia presentatisi in seguito a vaccinazione.
Qui sotto vi riporto la richiesta, apparsa a Novembre 2009 sul sito del Sindacato Autonomo di Polizia della sezione provinciale di Palermo, di un vaccino senza veleni:

“Secondo le ultime notizie, i casi di influenza H1N1, comunemente denominata “suina”, sono sempre più numerosi, sicché forte si fa l’esigenza di tutelare il personale della Polizia di Stato con la somministrazione di un vaccino idoneo a stigmatizzare le probabilità di contagio.
A tal proposito il SAP ha rilevato la necessità, ancora una volta, che il Dipartimento proceda garantendo un’adeguata profilassi, che preveda la somministra-zione di un vaccino privo di eventuali sostanze nocive per la salute degli operatori interessati.
Difatti, è scientificamente accertato che taluni di questi vaccini (ne esistono di diversi tipi) contengano tamiflu, squalene e/o mercurio, tutte componenti al-tamente tossiche e dannose.
Pertanto, abbiamo chiesto al Ministero di verificare con estrema urgenza se la vaccinazione che si intende somministrare agli operatori di polizia contenga o meno le indicate sostanze, al fine di assicurare e tutelare al meglio la salute del personale interessato.”

Altre prove sulla dannosità dei vaccini le potete trovare in questo articolo.
Se volete controllare le statistiche sui danneggiati da vaccino, qui trovate i database divisi in “dati evento”, “sintomi” e “vaccini”.

Ieri, sul sito “Age of Autism”, compare un’interessante notizia sulla “Sindrome di Nod” in Uganda in cui la giornalista afferma che “la popolazione del nord Uganda, è stata largamente coinvolta in sperimentazioni sui vaccini H1N1″ e che “il governo Ugandese ha sempre persmesso alle case farmaceutiche di fare test sulla popolazione, compresa la sperimentazione dei farmaci contro l’AIDS. Questo è ben noto al governo, anche se non credo che la popolazione venga informata di questi test”.

I veri “invisible children” sono i bambini africani utilizzati come cavie per sperimentare dei vaccini contenenti sostanze nocive all’organismo. I “bambini invisibili” in Uganda sono quelli che muoiono per questa “malattia misteriosa” che nessun “esperto” ha mai pensato di ricollegare ai vaccini.

Fonte: L’ALTERNATIVA

Ti è piaciuto l'articolo?

1 Risposta a La “malattia misteriosa” sta uccidendo migliaia di bambini. [+VIDEO]

  1. Gilberto Rispondi

    23 marzo 2012 at 20:29

    http://www.youtube.com/watch?v=2AjdB7xxeno

    assolutamente illuminante!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

[gp-comments]