Informare per Resistere

Informare Per Resistere

Cos’è lo spread e perché (purtroppo) non è un imbroglio

Cos’è lo spread e perché (purtroppo) non è un imbroglio
dicembre 13
12:30 2012
di Antonio Vanuzzo infografica a cura di Carlo Manzo

«Tutto quello che si è inventato su spread è un vero imbroglio. Che cosa ci importa degli interessi che il nostro debito pubblico paga a chi ci investe?». Lo ha detto stamattina Silvio Berlusconi. Ecco cos’è lo spread e perché, per il bene dell’Italia, è importante che si riduca.

«Per quanto riguarda lo spread, ma smettiamola di parlare di questo imbroglio, di spread non si era mai sentito parlare, se non da un anno a questa parte». È quanto ha affermato stamattina Silvio Berlusconi, intervenendo a La telefonata di Maurizio Belpietro, aggiungendo: «Che cosa ci importa degli interessi che il nostro debito pubblico paga a chi investe nei nostri titoli rispetto a quello che pagano gli investitori che investono nel debito pubblico tedesco». E ancora:  «Tutto quello che si è inventato su spread è un vero imbroglio. La verità è che si è usato lo spread per cercare di abbattere un governo votato dagli italiani».

Cosa significa spread? Il termine indica il differenziale tra i tassi d’interesse che pagano dei titoli di debito italiani e gli omologhi tedeschi con pari durata. La Germania è considerata dagli operatori il Paese più affidabile dell’Eurozona, nel ripagare i sottoscrittori delle sue emissioni obbligazionarie. Lo spread è dunque un utile indicatore per capire qual è il grado di fiducia degli investitori sulla rischiosità di un’emittente di debito. Quando si parla di spread ci si riferisce alle differenze di rendimento sul mercato secondario, cioè sui segmenti Mot e Mts di Borsa Italiana. Sul secondario è attiva anche la Bce, prima con l’Smp (Securities markets program) e il nuovo Omt.

Lo spread, essendo una misura dell’affidabilità di uno Stato, ha un impatto anche sulle banche. Più sono alti gli interessi pagati sui titoli di debito, più gli istituti italiani, che li utilizzano come garanzia per rifinanziarsi sul mercato dei pronti contro termine, dovranno versare margini più elevati alle stanze di compensazione (clearing house), che regolano questo tipo di transazioni assumendosene i rischi di controparte. Di conseguenza, i tassi d’interesse applicati su mutui e prestiti a famiglie e imprese – essendo più costosa la raccolta all’ingrosso per le banche – saliranno. La Bce ha calcolato, lo scorso settembre, che a luglio 2012 i finanziamenti erogati in Germania per importi inferiori al milione di euro e con durata compresa fra uno e cinque anni – fattispecie tipica per le Pmi – avevano un tasso medio del 4,04 per cento. Lo stesso tasso, per le Pmi italiane, era a quota 6,24 per cento. Agli imprenditori, categoria di cui Berlusconi fa parte, lo spread importa eccome.

 

http://www.linkiesta.it/spread-silvio-berlusconi-angela-merkel

Ti potrebbero interessare

Powered by Google+ Comments

2 Comments

  1. Marco D Carmine
    Marco D Carmine dicembre 13, 13:36

    Si specula in Italia con lo scopo di distruggere il sistema produttivo italiano e di svuotare le tasche agl'italiani. E quando la fiducia sarà ai minimi storici, si sposteranno in un altra Nazione.

    Reply to this comment
  2. massimo
    massimo dicembre 13, 15:49

    avete mai sentito qualcuno, che prendeva i soldi dall’ usuraio ed è riuscito a pagare il suo debito? solo denunciandolo é riuscito a liberarsi.la banca d’Italia e la BCE sono aziende private,e non dite che non è vero senza mai andare a controllare,se insistete che le due banche sono publiche senza aver fatto una ricerca,allora siete dei cretini, deficienti e ottusi.

    Reply to this comment

Write a Comment

Add Comment Register



Your email address will not be published.
Required fields are marked *

Unisciti alla resistenza

facebooktwitterRSSyoutubeGooglePlusIcon

Gli articoli più letti

Informare Per Resistere TV

Marionetta Papademos, avete portato i greci alla rivoluzione [Nigel Farage]

"Se i greci non tornano alla dracma, sarete responsabili di qualcosa di veramente terribile". "Se io fossi greco andrei in strada a protestare contro le auto...

Scoppia incendio in un allevamento di galline. E' una strage!

CINA, ALMENO 119 OPERAI MORTI. MOLTI DI PIù GLI ANIMALI E' di almeno 119 morti e circa 54 feriti il bilancio di un'esplosione e di un incendio avvenuti in un...

Si butta davanti un treno per salvare il suo smartphone

Ringraziamo Fede Roperen per la comunicazione: Ragazza cade sulla metropolitana. La stazione della metropolitana in Itaquera a San Paolo e subito dopo l'inci...

Galline ovaiole: Così il governo punta a chiudere l'infrazione

SANZIONI RADDOPPIATE E DISSUASIVE PER GLI ALLEVATORI Sanzioni raddoppiate, con possibile divieto o sospensione dell'esercizio dell'attività -- quindi, nelle ...

Il discorso di Peppino Impastato a radio Aut

Uno dei celebri discorsi di Peppino Impastato, attivista comunista contro la mafia, a radio Aut, durante il suo programma Onda Pazza. Peppino denuncia i mafi...

Il diritto al delirio [Eduardo Galeano]

Licenza CreativeCommons: Scarica e ri-carica questo video su tuo canale! Fonte: http://t.co/rJ3pRgyF Facebook: http://t.co/vPGNjPFS Daily: http://t.co/Pe345x...

La verità sul debito e sulla crisi

Una semplice spiegazione del debito pubblico e della crisi che sta travolgendo il mondo intero. Tratto dal film Zeitgeist Moving Forward, da vedere e riveder...

Indonesia: Produzione di carta e legno per le nostre case

L'olio di palma viene usato in diversi prodotti sia alimentari che cosmetici....Se avete la pazienza di vederlo tutto il video, le immagini parlano da sole.....

Un mondo di automobili elettriche automatiche

AUDIO E VIDEO MIGLIORATI: http://www.youtube.com/watch?v=uCd3skmj-b4.

Venti euro a botta. In viaggio per le periferie del sesso a pagamento

Giugliano in Campania, provincia di Napoli. La strada che vedete nel video si chiama Circonvallazione esterna. Una lingua di asfalto lunga cinque chilometri ...