Informare per Resistere

Informare Per Resistere

Licenziano i dipendenti e poi offrono loro lo psicologo

Licenziano i dipendenti e poi offrono loro lo psicologo
dicembre 13
09:30 2012

Ai dipendenti della banca Hypo Alpe Adria licenziati, è stata recapitata una lettera in cui viene offerto un servizio di supporto psicologico. La società non ha fornito alcuna precisazione sul tipo di servizio. Gli alti dirigenti non hanno però considerato che il supporto psicologico possa rafforzare l’io.

Come abbiamo riportato nelle scorse settimane, Hypo Bank Alpe Adria, banca in buono stato di salute controllata dal governo austriaco, ha avviato la procedura di licenziamento per 118 dei 403 dipendenti della filiale italiana. La conseguente vertenza, che si è aperta a settembre, non ha condotto per ora ad alcun risultato concreto, poiché l’istituto bancario è rimasto sostanzialmente fermo sulle proprie posizioni. Si sarebbe aperto uno spiraglio, nel corso dell’ultimo incontro di venerdì scorso con i sindacati, rispetto al possibile utilizzo di ammortizzatori sociali previsti dal contratto collettivo, nonché di forme di incentivazione a chi decida volontariamente di andarsene. Ma, all’orizzonte, non si intravvede – come ci ha confessato un sindacalista impegnato nella trattativa – alcun passo indietro, seppur parziale, sul quantum degli esuberi.

Nulla di nuovo, né di eccezionale, si dirà. Soprattutto se si considera che questo è il tempo in cui il lavoro, fondamento della nostra malconcia Repubblica, non è mai stato così precario. Al peggio, però, pare non ci sia limite. Perché in un quadro di netto deterioramento, in atto da anni, delle condizioni di lavoro, anche il sacrosanto diritto ad avere almeno datori di lavoro sani di mente, è sempre meno scontato.

Venerdì, ai dipendenti di Hypo Alpe Adria, è stata infatti recapitata una lettera, qui allegata, in cui viene offerto un servizio di supporto psicologico. L’idea «brillante» è stata partorita dalla direzione generale di Hypo Alpe Adria, per fare fronte alla «preoccupante pressione psicologica a cui sono sottoposti i lavoratori della banca».

A gentile richiesta, la società di consulenza investita del compito (Eupragma) – che tra le tante referenze riportate nel sito, dice di essere stata, nel 2010, nello staff della nazionale italiana di volley – non ha fornito alcuna precisazione sul tipo di servizio che verrà fornito alle maestranze della banca. Possiamo però immaginare che l’attività di coaching psicologico tenterà illusoriamente di perseguire il fine di accompagnare con dolcezza gli esodati verso la forzosa defenestrazione. Per giunta non motivata dalla presenza di un oggettivo stato di crisi della banca.

Gli alti dirigenti di Hypo Alpe Adria non hanno però considerato l’eventualità, tutt’altro che remota, che il supporto psicologico rafforzi eccessivamente l’io, facendo emergere – come sarà accaduto alla squadra di volley sottoposta alle cure di Eupragma – la parte più aggressiva e cattiva dell’animo. «Perché – come ci ha riferito un direttore di filiale a cui sono letteralmente cadute le braccia alla lettura della succitata comunicazione – in tal caso in ballo non ci sarebbe più la sola salute psicologica dei dipendenti della banca, ma soprattutto quella fisica dei grandi capi di Hypo Alpe Adria!».

http://www.linkiesta.it/hypo-bank-supporto-psicologico-esodati

Ti potrebbero interessare

Powered by Google+ Comments

1 Comment

Write a Comment

Add Comment Register



Your email address will not be published.
Required fields are marked *

Unisciti alla resistenza

facebooktwitterRSSyoutubeGooglePlusIcon

Informare Per Resistere TV

La verità sul debito e sulla crisi

Una semplice spiegazione del debito pubblico e della crisi che sta travolgendo il mondo intero. Tratto dal film Zeitgeist Moving Forward, da vedere e rivedere finchè non è tutto chiaro. Il...

La corte costituzionale salva la legge che salva l'Ilva di Taranto

SODDISFAZIONE DEL MINISTRO DELL'AMBIENTE CLINI La legge salva-Ilva non viola la Costituzione. Giudicando in parte inammissibili, in parte non fondati i dubbi di legittimità sollevati da Gip...

Video shock Turchia: un Poliziotto spara in testa a un manifestante e fugge

12/06/2013: Ad aver ucciso il manifestante non è il poliziotto che fugge ma un suo collega. Un video uscito soltanto poche ore fa, inerente al primo giorno della protesta scoppiata ad Ankara...

Aulin tossico. Ma in Italia si vende ancora

Ritirato dal commercio in mezza Europa, il principio attivo dell'aulin, la nimesulide, comporta gravissime disfunzioni epatiche. In Italia se ne consuma ancora il 60% della produzione mondiale....

Impressionante esplosione notturna di fumi e polveri dall'ILVA di Taranto

MI COMUNICANO: "A MEZZANOTTE RIPRISTINIAMO LA LINEA "D" DELL'AGGLOMERATO..." MI APPOSTO CON LA MIA TELECAMERA AD INFRAROSSI E FILMO UNA LUNGA ED ...

M5S: On. Carlo Sibilia parla di Signoraggio, Moneta debito e MES

Intervento di Carlo Sibilia sulla visita che il presidente del Consiglio Enrico Letta ha in programma al parlamento europedo di Bruxelles Licenza CreativeCommons: Scarica e ri-carica questo...

Indonesia: Produzione di carta e legno per le nostre case

L'olio di palma viene usato in diversi prodotti sia alimentari che cosmetici....Se avete la pazienza di vederlo tutto il video, le immagini parlano da sole...L'uomo come al solito fa grandi...

Marionetta Papademos, avete portato i greci alla rivoluzione [Nigel Farage]

"Se i greci non tornano alla dracma, sarete responsabili di qualcosa di veramente terribile". "Se io fossi greco andrei in strada a protestare contro le autorita' europee e il pupazzo Papademos"...

La difesa mediatica Russa contro le azioni USA

Licenza CreativeCommons: Scarica e ri-carica questo video su tuo canale! Fonte: http://t.co/rJ3pRgyF Facebook: http://t.co/vPGNjPFS Daily: http://t.co/Pe345x83 YouTube: http://t.co/fWVRmBUPLa.

Kayapo espulsi con violenza dalle loro case. Invaderanno 400.000 ettari di foresta amazzonica

"Siamo contro l'invasione delle nostre terre. Siamo gli abitanti originari. L'uomo bianco ci sta costuendo intorno. Non ci piace questo. Vogliamo rispetto"" Dove siamo cresciuti è dove si...