Informare per Resistere

Informare Per Resistere

Aperta la caccia al Grillo

Aperta la caccia al Grillo
dicembre 14
19:00 2012

- Franco Cilli -

Non ho mai amato Grillo, l’ho detto e ribadito in più di un’occasione. I movimenti carismatici sospinti dal furore ereticale e dall’enfasi profetica sono roba vecchia. Purtuttavia va riconosciuto che Grillo è riuscito a creare un fenomeno con una notevole forza dirompente e aldilà del carisma il grillismo esprime tematiche e agire politico degni di interesse. Quello a cui assistiamo negli ultimi giorni da parte della politica e della stampa nei confronti del comico genoano è il segno palese di un riflesso di difesa ad opera di un regime decadente che si sente punto nel vivo e minacciato nei suoi interessi vitali. Il Movimento 5 stelle e il suo leader fanno paura c’è poco da fare. Politici e giornalisti uniti nella lotta, tutti contro il comico. Un attacco ampiamente prevedibile, e il duo Grillo Casaleggio era preparato a tutto ciò, sebbene alle volte sia apparso in affanno. Come non pensare che una classe politica screditata non schierasse l’artiglieria contro quel comico che guida  un movimento che potrebbe spazzarli via tutti? Come illudersi che una categoria di molluschi servili come quella dei giornalisti che vive di luce riflessa dalla politica, potesse giudicare con obiettività e distacco anglosassone un tizio che minaccia di bonificare l’acquitrino in cui nuotano? Allora dagli al despota fustigatore del dissenso. Dagli con le interviste ai traditori cacciati con atto di imperio come un ducetto dei carruggi, personaggi pieni di appeal che appaiono a loro agio davanti alla telecamere, in bella posa e senza risparmio di trucco. Commoventi gli ammiccamenti di solidarietà della Gruber nei confronti della martire Federica Salsi, bellona sapientemente agghindata e dalle pose telegeniche. La stampa, quella stampa che ha assistito indifferente agli scandali e alle infamie del regime più corrotto della storia d’Italia, sta facendo il pelo e il contropelo a Grillo, ergendosi a paladina della democrazia in difesa dei vari Favia e Salsi, vittime del dispotismo del dittatore genoano. Se Grillo è meno che perfetto è spacciato.
Da che pulpito. Parlano di democrazia, come se i partiti sostenitori di questo regime che oscilla dai satrapi barzellettieri ai tecnici succhia-sangue, marionette delle banche, avessero il marchio DOP di democratici. Chi è democratico, Bersani? Quello che in ossequio alla democrazia interna, leggasi spartizione delle candidature fra le correnti, ha fatto di tutto per perdere le elezioni regionali e avrebbe perso anche la Puglia se Vendola non si fosse incaponito? Quello il cui delfino si chiama Penati? Oppure è democratico Casini, che anche quando non ha incarichi politici nel partito è la sola e unica voce a dettare lo spartito. Casini, già quello di Cuffaro ecc. ecc. Quale partito poi avrebbe tollerato accuse così pesanti al suo leader accusato di combutta con un nerd malvagio, allo scopo di fregare tutti? Magari è vero. Certo anche gli alieni di Mednev potrebbero essere veri. Il problema è che con Grillo si usa il metro dell’utopia, mentre con Bersani e Berlusconi si usa il metro di un realismo di comodo, che li vuole entrambi patentati a prescindere. Farebbe quasi ridere se non fosse osceno il tono impettito di certi giornalisti che per anni hanno detto che il guaio dell’Italia era la mancanza di dialogo e di riconoscimento reciproco fra i principali partiti, come se fosse normale dialogare con uno che stava minando le basi delle costituzione, che candidava mafiosi in parlamento e che faceva le leggi pro domo sua. Grillo non è perfetto. Ma va? Non voglio affermare che esiste un’autonomia della politica tale da consentirci di passare sopra soprusi e violazioni, quel tipo di autonomia è ciò che abbiamo sempre combattuto ed è sempre stato l’alibi delle peggiori nefandezze, ma è inutile nascondersi che in una fase costituente come quella che sta attraversando il movimento grillino ci possano essere forzature e imperfezioni, ma da qui a parlare di fascismo e di mancanza di democrazia è quantomeno ipocrita. Ripeto, da che pulpito. Gente che da sempre trama con i poteri forti, che nasconde i suoi forzieri nei consigli di amministrazione di banche e cooperative si permette di dare lezioni di democrazia. Grillo avrebbe dovuto consentire che tipi del genere : “dottò porto 1500 voti, può interessare?” potessero fare un’OPA sul movimento, oppure che i suoi nemici soffiassero sul fuoco delle divisione in seno al movimento, un’arma che da che mondo e mondo funziona che è una favola, tanto che la sinistra è stata sempre fatta fuori e si è sempre fatta fuori grazie ad una frammentazione sistematica.
Grillo ha ragione, siamo in guerra e e se vuoi combattere occorre un esercito compatto.
Un’altra chicca polemica: il politically correct. Si attaccano a tutto pur di screditare il Movimetno 5 stelle e il suo fondatore. Tutti contro il comico in difesa della povera Salsi, sempre lei, vittima di un’intollerabile violenza di genere solo perché il Beppe ha alluso al Punto G delle donne. Attenti comici, satirici o semplici frequentatori di osteria, la sola allusione al sesso non è espressione di uno spirito sboccato e ridanciano, ma violenza di genere, razzismo allo stato puro. Non già la battutaccia maschilista, ma la pura e semplice allusione. Le mie zie troppo veraci sono avvertite. Se a questa gente non piace Grillo fondino un altro movimento, non è questo il momento di divisioni. Lo so, è brutto da dire, ma se il malessere che certa gente prova è reale o prendono atto che non è aria o tacciano almeno il tempo necessario perché il movimento faccia quello per cui è nato: spazzare via questa classe politica indecente.
Non voterò il M5S alle prossime elezioni, ma se fossi costretto scegliere fra Grillo e tutto il resto, non avrei dubbi, butterei a mare tutto il resto.

Related Articles

Powered by Google+ Comments

18 Comments

  1. Alessandra Tenerani
    Alessandra Tenerani dicembre 14, 18:24

    Bravo!

    Reply to this comment
  2. Stefano Laghi
    Stefano Laghi dicembre 14, 18:48

    Ma cosa vuol dire che non voterai M5S ma se ti troverai costretto a scegliere sceglierai lui? Bo sarò io che non ci arrivo…

    Reply to this comment
  3. Angela Russo
    Angela Russo dicembre 14, 19:47

    ma si! non ho mai conosciuto un partito democratico…. di questa parola si riempiono la bocca tutti… ma è nella mente di pochi singoli, che non coincidono mai con I vertici di un qualsiasi partito! Loro mi hanno ingannata con la democrazia… io mi vendico con la non democrazia…

    Reply to this comment
  4. Pier Luigi Bartoli Miciano
    Pier Luigi Bartoli Miciano dicembre 14, 20:01

    "il grillismo esprime tematiche e agire politico degni di interesse."…..Degni? Ci degna del suo interesse? Il vaffanculo day ce' gia' stato e non bisogna ripetersi per non diventare noiosi..saro' telegrafico:fuori dalle palle! Ladri, puttanieri e falsi comunisti…..chiaro?

    Reply to this comment
  5. Angela Russo
    Angela Russo dicembre 14, 20:04

    sai che non ho capito! non ho la tua professionalità!

    Reply to this comment
  6. Andrea Mereu
    Andrea Mereu dicembre 14, 20:06

    quindi hai fatto tuto questo bel ragionamento x bel nulla? io invece voterò Grillo, un voto ANTISISTEMA.

    Reply to this comment
  7. Pier Luigi Bartoli Miciano
    Pier Luigi Bartoli Miciano dicembre 14, 20:11

    Commentavo un passaggio dell'articolo, dove il buon Franco Cilli, trova degne di interesse le tematiche proposte…..meno male che le trova degne della sua attenzione..suppongo che il francesimo "fuori dalle palle" sia chiaro :))

    Reply to this comment
  8. Cristiana Dellarole
    Cristiana Dellarole dicembre 14, 20:17

    Voterò M5S perché chi NON RISPETTA la democrazia SI TROVA ATTUALMENTE AL GOVERNO, perché vedo la campagna anti m5s che stanno facendo tutti i vecchi politici inciucioni, perché nel programma ci sono passaggi in cui credo fermamente.

    Reply to this comment
  9. Angela Russo
    Angela Russo dicembre 14, 20:18

    grazie…. rileggerò….

    Reply to this comment
  10. Angela Russo
    Angela Russo dicembre 14, 20:21

    Pier Luigi Bartoli Miciano ho riletto… dire che certe tematiche sono degne di interesse… lo ritengo un complimento ed un apprezzamento al movimento!

    Reply to this comment
  11. Angela Russo
    Angela Russo dicembre 14, 20:23

    lui ha fatto tutto questo ragionamento….. per quelli che sono un pò perplessi! e scusate se è poco!

    Reply to this comment
  12. Andrea Mereu
    Andrea Mereu dicembre 14, 20:37

    …io non sono affatto perplesso. E' tutto moolto chiaro…forse è l'autore un pò confuso: prima fà le lodi a Grillo contro il malaffare e la partitocrazia e poi dice che non lo voterà…siccome il menu è quello che vediamo, se il voto non lo dà a Grillo ergo lo dia a i soliti noti…o peggio rimarrà a casa sua. Insomma un cane che si morde la coda.

    Reply to this comment
  13. Franco Cilli
    Franco Cilli dicembre 14, 20:45

    Contraddizioni in seno al popolo. Il mio post può sembrare contraddittorio, ma rivela lo stato d'animo di molti con la mia stessa storia che sotto sotto tifano Grillo perché credono che non ci sia alternativa, e l'idea di spazzare via questa classe politica li eccita, ma non riescono a farselo piacere del tutto. Ho detto che non voterò Grillo. Voglio chiarire che vedo in "Cambiare si può" una valida alterantiva a Grillo e rimango di questa opinione. Voterò per questo movimento, ma che se il progetto di Cambiare si può non dovesse concretizzarsi allora voterò di certo per M5S, pur non amandolo. Spero di essere stato più chiaro.

    Reply to this comment
  14. Stefano Laghi
    Stefano Laghi dicembre 14, 20:51

    Si, grazie

    Reply to this comment
  15. Pier Luigi Bartoli Miciano
    Pier Luigi Bartoli Miciano dicembre 15, 09:02

    Pero' non ci vota,che complimento è?è da 20 anni che siamo nelle mani di un branco di ladri e sti giornalisti da operetta attaccano Grillo che è il meno responsabile in assoluto del disastro italiano…ma pensano che siamo tutti coglioni?ribadisco il vaffa

    Reply to this comment
  16. Angela Delle Vedove
    Angela Delle Vedove dicembre 15, 13:04

    non ci posso credere che Franco Cilli ,( dico il Franco Cilli che non frequento da anni ,ma con ben altre idee un trentennio fa), pensa di votare a Grillo…nonostante i ma e i se

    Reply to this comment
  17. Angela Russo
    Angela Russo dicembre 15, 14:46

    è un momento molto delicato per il movimento 5s…. Tu, non sei perplesso… e, l'autore non è confuso… Pensa se avesse scritto: io sono per il movimento 5s e questi ladroni li manderemo a casa! Niente su cui discutere per chi ha dei dubbi…. sarebbe solamente un attivista del movimento! Vuoi mettere interpretare lo stato d'animo di moltissime persone, che ogni giorno devono fare il conto con chi dice che Grillo è il salvatore e chi dice che è un dittatore…. Questi dubbi non si risolvono con un vaffa…. lui, ha reso un servizio più utile!

    Reply to this comment
  18. Franco Cilli
    Franco Cilli dicembre 15, 20:43

    Nemmeno io lo avrei mai pensato, ma la situazione è talmente sconsolante che ho pensato (come molti altri) che l'unica cosa che rimane per uscire fuori da questo incubo è l'effetto dirompente di un Grillo. Niente a che vedere con le simpatie politiche, ma solo una scelta migliore dell'astensione. Adesso comunque un'laternativa a Grillo c'è,"Cambiare si può". Già lo dice il nome

    Reply to this comment

Write a Comment

Add Comment Register



Your email address will not be published.
Required fields are marked *

Unisciti alla resistenza

facebooktwitterRSSyoutubeGooglePlusIcon

Gli articoli più letti

Informare Per Resistere TV

Scoppia incendio in un allevamento di galline. E' una strage!

CINA, ALMENO 119 OPERAI MORTI. MOLTI DI PIù GLI ANIMALI E' di almeno 119 morti e circa 54 feriti il bilancio di un'esplosione e di un incendio avvenuti in un...

La difesa mediatica Russa contro le azioni USA

Licenza CreativeCommons: Scarica e ri-carica questo video su tuo canale! Fonte: http://t.co/rJ3pRgyF Facebook: http://t.co/vPGNjPFS Daily: http://t.co/Pe345x...

Aulin tossico. Ma in Italia si vende ancora

Ritirato dal commercio in mezza Europa, il principio attivo dell'aulin, la nimesulide, comporta gravissime disfunzioni epatiche. In Italia se ne consuma anco...

Cane-eroe spinge l'uomo in carrozzina nella strada allagata

L'ANIMALE SPINGE L'UOMO NELLA STRADA ALLAGATA (VIDEO) La generosità degli animali non ha confini. In questo video, girato da un'automobilista a Lida, in Biel...

Edward Snowden fuggito in Hong Kong: Al popolo va spiegato tutto!

Licenza CreativeCommons: Scarica e ri-carica questo video su tuo canale! Fonte: http://t.co/rJ3pRgyF Facebook: http://t.co/vPGNjPFS Daily: http://t.co/Pe345x...

Senato: No salvataggio Disoccupati ma spendiamo 53 Miliardi per CacciaBombardieri

Beppe Grillo: Al senato PD e PDL hanno votato NO al reddito di cittadinanza ma sono riusciti ad approvare l'acquisto degli F-35 cacciabombardieri per un cost...

Il diritto al delirio [Eduardo Galeano]

Licenza CreativeCommons: Scarica e ri-carica questo video su tuo canale! Fonte: http://t.co/rJ3pRgyF Facebook: http://t.co/vPGNjPFS Daily: http://t.co/Pe345x...

Venti euro a botta. In viaggio per le periferie del sesso a pagamento

Giugliano in Campania, provincia di Napoli. La strada che vedete nel video si chiama Circonvallazione esterna. Una lingua di asfalto lunga cinque chilometri ...

[Film completo] Quello che accade in Indonesia. Documentario

L'olio di palma viene usato in diversi prodotti sia alimentari che cosmetici....Se avete la pazienza di vederlo tutto il video, le immagini parlano da sole.....

Il discorso di Peppino Impastato a radio Aut

Uno dei celebri discorsi di Peppino Impastato, attivista comunista contro la mafia, a radio Aut, durante il suo programma Onda Pazza. Peppino denuncia i mafiosi locali che, con la complicità...