Informare per Resistere

Unisciti alla resistenza

facebooktwitterRSSyoutubeGooglePlusIcon

I più letti della settimana

Informare Per Resistere TV

Gli ultimi articoli di questa categoria

Informare Per Resistere

Aulin, ritirato in mezza Europa perchè tossico. L’Italia continua a venderlo!

Aulin, ritirato in mezza Europa perchè tossico. L’Italia continua a venderlo!
gennaio 07
21:00 2013

C’è chi lo usa per un banale mal di testa, chi per alleviare spasmi o infiammazioni. Ancora in pochi sanno che l’analgesico più conosciuto, l’Aulin, è tossico. A dare l’allarme, anni addietro, sono stati 16 Paesi europei tra cui Spagna, Finlandia ed Irlanda che lo hanno addirittura ritirato dal commercio. Non sembra, invece, che l’Italia abbia recepito la pericolosità del farmaco che continua a popolare gli scaffali delle nostre farmacie. Il Nimesulide non è commercializzato neppure in: Stati Uniti, Giappone, Gran Bretagna, Canada, Germania.  (Cado in piedi)

I primi Paesi a ritirare dal mercato il nimesulide (per l’Italia il farmaco di marca più noto è sicuramente l’Aulin) nel lontano 2002 furono Spagna e Finlandia, seguite nel 2007 anche da Irlanda. Nel Gennaio 2010, dopo numerosi casi di danni collaterali su diversi pazienti, principalmente danni al fegato e all’apparato gastroenterico causati dalla nimesulide, la Commissione Europea raccomanda ai vari paesi dell’ Unione di «evitare ogni possibilità d’uso cronico della nimesulide».

Già prima delle raccomandazione della Commissione Europea nel 2010, ben nove nazioni Europee (Belgio, Danimarca, Finlandia, Irlanda, Olanda, Spagna e Svezia) avevano ritirato il farmaco dal mercato, mentre addirittura Germania e Gran Bretagna non hanno mai autorizzato il suo commercio!

In Italia invece, l’Aulin (il Nimesulide) continua ad esser venduto dietro ricetta medica e prescritto per brevi periodi di tempo, anche se in commercio esistono già altri medicinali con la stessa efficacia e minor rischio per la salute.

Come sempre in Italia, la salute dei cittadini prima di tutto!

http://www.stopcensura.com/2013/01/aulin-ritirato-in-mezza-europa-perche.html

 

L’Aulin è tossico, ma l’Italia continua a venderlo

Irlanda, Spagna e Finlandia ritirano il medicinale dal commercio. Negli Usa l’anti-infiammatorio non è mai stato approvato

C’è chi lo usa per un banale mal di testa, chi per alleviare spasmi o infiammazioni. Ancora in pochi sanno che l’analgesico più conosciuto, l’Aulin, è tossico. A dare l’allarme, anni addietro, sono stati 16 Paesi europei tra cui Spagna, Finlandia ed Irlanda che lo hanno addirittura ritirato dal commercio. Non sembra, invece, che l’Italia abbia recepito la pericolosità del farmaco che continua a popolare gli scaffali delle nostre farmacie.

Il Nimesulide non è commercializzato neppure in: Stati Uniti, Giappone, Gran Bretagna, Canada, Germania.

Il principio attivo Nimesulide, alla base di numerosi medicinali in commercio, comporterebbe effetti devastanti per il fegato, talvolta anche letali. Il Nimesulid è commercializzato in vari Paesi ed in Italia ed è la molecola alla base di diversi farmaci: Algimesil, Antalgo, Areuma, Dimesul, Domes, Efridol, Eudolene, Fansulide, Flolid, Isodol, Ledolid, Ledoren, Nerelid, Nide, Nimenol, Nims, Noxalide, Resulin, Solving, Sulidamor, Fansidol, Sulide, Idealid, Delfos, Domes, Noalgos, Algolider, Aulin, Fansidol, Mesulid, Nimesil, Remov, Migraless, Edemax, Mesulid Fast, Nimedex.

I primi a ritirare dal commercio farmaci contenenti il nimesulide sono stati Spagna, Finlandia ed Irlanda allertati dalla sua tossicità epatica, nel 2002. Cinque anni più tardi, il 15 maggio 2007, l’Irlanda si accoda, dopo che sei pazienti in cura con l’Aulin sono stati costretti al trapianto di fegato per grave insufficienza epatica. E’ proprio il documento ufficiale del della Irish Medical Board (il massimo organo di Salute) a fugare ogni dubbio.

Il danno epatico“, ha dichiarato l’Irish Medical Board, “è un raro ma grave effetto collaterale del nimesulide. Tuttavia abbiamo ricevuto dati provenienti dall’Unità Nazionale di trapianto di fegato del St Vincent University Hospital, i quali parlano di sei pazienti che hanno richiesto trapianto di fegato dopo il trattamento con il nimesulide. Da quando il prodotto ha fatto ingresso in Irlanda nel 1995, si sono registrati un totale di 53 segnalazioni. Tra queste nove casi di insufficienza epatica, sei dei quali provenivano da l’Unità Nazionale trapianto di fegato e tre casi mortali di insufficienza epatica.

Non sembra però che l’allarme abbia in qualche modo preoccupato l’Italia. Il nostro Paese consuma il 60% della produzione mondiale di nimesulide. Sembra che nel maggio 2008 un’inchiesta guidata dal magistrato torinese Raffaele Guariniello abbia portato allo scoperto un sistema illecito che potrebbe avere arrecato danni alla salute dei cittadini. Un alto funzionario dell’Aifa (l’Agenzia italiana del farmaco) avrebbe intascato mazzette per evitare i controlli sul farmaco.

In manette sarebbero finiti 2 funzionari dell’Aifa, Pasqualino Rossi ed Emanuela Bove. Nel maggio 2008 la SIF (Società Italiana di Farmacologia) avrebbe riportato che i benefici sono superiori ai rischi legati al principio attivo. “Se essa (nimesulide) resta in commercio oltre che in Italia in ben altri 16 Paesi europei“, ha dichiarato, “fra cui Francia, Portogallo, Svizzera, Ungheria, è perché l’Agenzia regolatoria europea ha ritenuto che, nonostante quanto autonomamente stabilito da alcuni Paesi, il suo profilo di beneficio/rischio rimanga ancora favorevole“.

Di seguito, riportiamo anche quanto si legge sul sito del nostro Ministero:

E’ un antidolorifico per i dolori di lieve entità, si basa sul principio attivo che risponde al nome di Nimesulide ed è contenuto in un farmaco venduto anche in Italia. La novità è però che in Finlandia, è stato sospeso dal commercio per una sospetta morte per insufficienza epatica.

La notizia è stata diramata dall’Organismo finlandese che si occupa di vigilanza sui farmaci, l’ equivalente della italiana Commissione Unica del Farmaco, che ha avvisato la Farmacovigilanza Europea.

Immediata la reazione del Ministero della Salute italiano. “Stiamo valutando – ha dichiarato il Ministro della Salute Sirchia -; anche se non abbiamo alcuna evidenza in questo senso, si procederà esaminando le schede delle valutazioni per verificare se in Italia sono stati rilevati casi analoghi, ma a noi, fino ad oggi, non sono arrivate segnalazioni di effetti collaterali gravi. Occorre poi che i nostri dati vengano confrontati con quelli degli altri paesi europei prima di prendere decisioni”.

In Italia la Nimesulide è commercializzata dal 1985 e viene comunemente prescritta per brevi periodi, a differenza di quanto succede in Finlandia dove si arriva a terapie di 50 giorni.

http://www.cadoinpiedi.it/2013/01/04/laulin_e_tossico_e_letale_litalia_continua_a_venderlo.html

Ti potrebbero interessare

Powered by Google+ Comments

52 Comments

  1. Stefano Bonazzoli
    Stefano Bonazzoli gennaio 07, 21:28

    "Ministro della salute SIRCHIA" (cit.)
    Ma di quanti secoli fa è questo articolo?
    BUFFONI!

  2. Tina Vespoli
    Tina Vespoli gennaio 07, 22:05

    lo uso :(

  3. Lorenzo Canigiani
    Lorenzo Canigiani gennaio 07, 22:42

    ahahah che pagliacci… oltretutto la nimesulide non è per niente tossica come si vuol far credere ma solo un po' ostica… oltretutto funzionale.

  4. Stefano Bonazzoli
    Stefano Bonazzoli gennaio 07, 23:53

    La Nimesulide, come ogni FANS (antinfiammatorio non steroideo) va assunta (nell'adulto) ad un dosaggio 200mg/die, a stomaco pieno ed in presenza di infiammazione, per non più di 5/7 giorni. NON deve essere assolutamente utilizzata in caso di dolore non associato ad infiammazione tipo cefalea, dolori mestruali, mal di denti, raffreddore, faringiti in assenza di segni di infesione batterica (placche) ecc.; nelle duddette situazioni è sufficiente il paracetamolo (tachipirina, efferalgan……) al dosaggio di 1 grammo (1000 mg) the ripetere, in caso di inefficacia anche 3/4 volte al giorno. Il paracetamolo, oltre ad evere una efficacissima attività antipirettica (antifebbrile) è anche un ottimo farmaco antidolorifico, in caso di dolre molto intenso o refrattario è possibile usare associazioni di pracetamolo/codeina (a basso dosaggio) che hanno una notevole attività sinergica (si potenziano a vicenda) tipo Co Efferalgan, Tachidol ecc.
    Torno per l'ennesima volta a ribadire un concetto culturalmente basilare e fondamentale: se dovessimo ritirare dal commercio e rinunciare ad ogni farmaco di sintesi o naturale che ha provocato la morte di qualche persona oggi dovremmo curarci con l'acqua fresca, le ali di pipistrello, le lingue di serpente e le zampe di ragno.
    Soliti piccoli esempi:
    1) farmaci di sintesi:Acido acetilsalicilico (aspirina), penicelline e cfalosporine (antibiotici betalattamici).
    2) farmaci di origine naturale: digitale (dalla digitale purpurea), atropina (belladonna atropa), morfina (papavero the oppio).
    Le sostanze di cui sopra hanno sicuramente ammazzato, per azione diretta, decine di migliaia, se non centinaia di migliaia di persone, ma hanno salvato la pelle a qualche centinaio di milioni di malati.
    Senza entrare nel merito della sterile, strumentale e datata polemica su BigPharnma e I suoi presunti complotti e/o attività truffaldine, voglio sottolineare che I farmaci sono "armi", "strumenti" potenzialmente pericolosi e vanno usati in caso di necessità, con conoscenza, prudenza e, soprattutto, con buonsenso.
    Anche l'intelligenza è uno "strumento" ed il suo uso dovrebbe essere il ragionamento, per cui smettete di pubblicare mondezza ignorante premeditatamente con il solo scopo di fare gossip e farvi "notare" dalle masse acefale e mentalmente ignavie; con questo articolo vi siete AUTOSPUTTANATI in maniera clamorosa: non solo è VECCHIO (e addirittura vorreste spacciarlo passare per contemporaneo), addirittura chi ne ha avallato la pubblicazione non sa neppure chi è, ad oggi, il ministro della salute. Mi spiegate con questa cultura e questo cervello semicomatoso su cosa CAZZO pretendete di fare informazione e chi CAZZO pretendete di informare? Al massimo dei mentecatti ignoranti del vostro livello intellettivo. Andate avangare che sareste di certosocialmente più utili.

  5. Antonietta Marciano
    Antonietta Marciano gennaio 08, 06:40

    Con parsimonia ma lo uso the decenni e , al momento, non mi crea effetti collaterali.

  6. utente
    utente gennaio 08, 10:58

    Il principio attivo Nimesulide visto che sono scaduti i diritti cercano di ritirarlo dal mercato, vi sono molti farmaci con il principio attivo ma francamente li ho provati, è come prendere dei palliativi, non servono a nulla.
    Continuare a fare l’Aulin è antieconomico per l’industria, perchè non si giustifica che sono quasi 30 anni e solo adesso che sono scaduti i diritti diventa tossico

  7. Silvia Castagna Andretta
    Silvia Castagna Andretta gennaio 08, 19:18

    Hanno ritirato anche l'alcool, che per il fegato non è meno dannoso?

  8. CONTROINFORMAZIONE
    CONTROINFORMAZIONE gennaio 09, 10:29

    PECCATO CHE VIENE RITIRATO QUANDO IL BREVETTO E’ SCADUTO E DOPO 20 ANNI DI USO, QUESTO SIGNIFICA CHE COSTA 10 VOLTE MENO E TUTTI POTREBBERO CURARSI AD UN COSTO MINORE.

    ANDATE A FANCULO GIORNALISTI DEL CAZZO

  9. Pbbox Antispam
    Pbbox Antispam gennaio 09, 12:08

    L’Aulin è tossico, ma l’Italia continua a venderlo.
    Irlanda, Spagna e Finlandia ritirano il medicinale dal commercio. Negli Usa l’anti-infiammatorio non è mai stato approvato.

    Tratto da: Aulin, ritirato in mezza Europa perchè tossico. L’Italia continua a venderlo! | Informare per Resistere http://www.informarexresistere.fr/2013/01/07/aulin-ritirato-in-mezza-europa-perche-tossico-litalia-continua-a-venderlo/#ixzz2HTmdhWfD.
    – Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario!

  10. Emanuele Bernava
    Emanuele Bernava gennaio 11, 07:19

    Esistono altri farmaci aicuramente migliori

  11. Annalisa Calarota
    Annalisa Calarota gennaio 11, 12:54

    di nuovo????

  12. monti mario
    monti mario luglio 09, 14:36

    di fatto ogni farmaco è tossico….anche gli antitumorali…anche il cibo è tossico e i grassi idrogenati non fanno tanto bene… dovete smetterla… ci trattate come ignoranti ma i primi a esserlo siete voi siete alla ricerca del sensazionalismo solo per la vostra vanagloria….fate pena meno sapete e più vi vantate

  13. enzo
    enzo agosto 11, 23:49

    Questo sito è molto ambiguo….diversi articoli interessanti e di controinformazione…ma molta fuffa e molta ignoranza. ragazzi controllate le fonti sennò la vostra credibilità crollerà ai livelli dei quotidiani italiani.

  14. Daniele Moneta
    Daniele Moneta settembre 13, 22:42

    Lorenzo Canigiani infatti che cagate….

  15. Dani Chimico
    Dani Chimico novembre 02, 03:52

    maledette case farmaceutiche del cazzo!

  16. Manuel Nekro Wolf
    Manuel Nekro Wolf novembre 02, 14:27

    mai preso io solo cocaina :P

  17. Elisa
    Elisa novembre 07, 18:30

    Cito:
    ” dopo numerosi casi di danni collaterali su diversi pazienti”
    Danni collaterali: convenzione di Ginevra
    Effetti collaterali: farmaci
    mancano anche le basi…
    e vorrei aggiungere che la salute dei cittadini italiani è la meglio tutelata del mondo, per cui anche basta, eh?

  18. Antonio
    Antonio novembre 08, 22:17

    Nell’articolo c’è scritto che in Italia si consuma il 60% della produzione mondiale di Ninesulide.
    Mi aspetto che almeno il 60%, cioè circa la metà, delle persone colpite da effetti collaterali del Nimesulide di tutto il mondo siano presenti in Italia.
    Leggo che nei altri paesi ci sono stati circa 20 persone che hanno subito danni gravi.
    Mi chiedo: i circa 20 italiani che hanno subito danni, dove sono?

  19. Bippo Paudo
    Bippo Paudo novembre 09, 21:52

    Esticazzi. Se in Finlandia se lo sparano per 50 giorni di seguito per endovena ci credo che poi gli si buca l’esofago!

  20. La Moni
    La Moni novembre 11, 12:25

    Ancora con sta storia!!!! sta di fatto che è l’unico che fa passare il mal di testa… e poi ci sono farmaci ben più tossici dell’aulin… ma nessuno se ne preoccupa….

  21. Franquino
    Franquino novembre 11, 15:34

    questo sito è ridicolo! più articoli leggo e più mi rendo conto che dietro ogni articolo deve esserci un ragazzino delle elementari!!!

  22. ciccio condoluci
    ciccio condoluci novembre 15, 21:27

    Siamo il popolo che ha scoperto l’acqua calda!!!
    Non è il sito ridicolo,ma noi ITALIANI;siamo solo dei coglioni e dei bla bla bla……….solo aulin fa male?

  23. FRance
    FRance novembre 26, 21:00

    Salve, sapete che la nimesulide è una molecola europea e negli stati Uniti non è mai stata autorizzata? Non certo per la sua tossicità, ma per il protezionismo nei confronti degli anti infiammatori di ricerca statunitense.
    Presunti prodotti che non fanno male (viox ritirato per aumento eventi cardiovascolari). Sapete se la nimesulide fosse ritirata in tutta europa che spazi di mercato si aprirebbero per le molecole statunitensi?
    Questi sono spunti, se volete approfondite, indagate, cercate altri punti di vista…

  24. mauro
    mauro novembre 30, 01:33

    solito articolo bufala scritto da incompetenti . L’olanda, la Danimarca e la Svezia non hanno mai ritirato L Aulin perche non è mai staot in vendita da loro. questo non motivi di sicurezza ma semplicemente perhce la società titolare del prodotto non aveva interesse a commercializzare in quei paesi. Non e vero che Germania e Inghilterra non hanno mai autorizzato il prodotto, il prodotto non è mai stato presentato in quei paesi. L’irlanda non ha ritirato il prodotto, il prodotto è stato ritirato dalla ditta titolare in quel pease. In Spagna il prodotto è stato sospeso. L Italia si rifa ad una conclusione della commisisione europea che stabilisce che il rischio beneficio del prodotto permette la sua commercializzazione. Evitiamo di fare i finti salutisti e i finti tutori della salute pubblica. Mettendo in giro notizie false si fa fare solo confusione.

  25. silvia
    silvia dicembre 05, 12:37

    tutti i farmaci sono tossici, e x questo alcuni si prescrivono solo x pochi periodi, ma c e gente che continua a prenderli anche per piu tempo di quello prescritto. e dopo una cura di farmaci e sempre consigliata un alimentazione specifica accompagnata da integratori x disintossicare l’organismo.

  26. Enrico
    Enrico dicembre 07, 07:35

    Ma per favore, informatevi prima di scrivere porcate!
    Tutti gli antinfiammatori sono potenzialmente pericolosi per il fegato.
    Il problema è che Aulin vendeva troppo perché funziona molto meglio degli altri medicinali, così qualche casa farmaceutica concorrente ha pensato di allarmare i consumatori per ristabilire l’equilibrio nelle vendite.
    E voi boccaloni pseudo comunisti ci cascate, e scrivete i vostri articoli pensando di andare contro il sistema, invece state facendo il loro gioco! Bravi!

    P.S. io l’aulin l’ho dovuto prendere per 18 mesi, tutti i giorni. Nessun effetto indesiderato.

    Saluti

    • enrico l'analista
      enrico l'analista agosto 05, 18:35

      Io sono 20 anni che ne prendo uno alla settimana x una grave condrite al ginocchio. Con una pastiglia sto bene anche più di 3 giorni e ho 60 anni ma fegato e intestino stanno benissimo. Allora come la mettiamo con le balle che sparano le aziende farmaceutiche e i giornalisti prezzolati?

  27. enzo
    enzo dicembre 11, 18:43

    TUTTI I PRODOTTI FARMACEUTICI SONO UTILI ALLA SALUTE QUANDO COSTANO SALATISSIMI. POI QUANDO IL BREVETTO SCADE I COSTI SI ABBATTONO IL PRODOTTO IN CAUSA STRANAMENTE DIVENTA TOSSICO E BISOGNA BANDIRLO.IO SONO 15 ANNI CHE LO USO, E LO PRENDO PER VIA SUB-LINGUALE OSSIA: SCIOLTO SOTTO LA LINGUA AZIONE RAPIDA ED EFFICACE.

  28. rudi
    rudi dicembre 14, 00:27

    Non capisco il riferimento ai comunisti del sig. Enrico comunque:
    Prendo l’aulin saltuariamete per il mal di testa e l’ho assunto anche per periodi di 10 giorni consecutivi (prescritto dal medico ovviamente) addirittura la prima volta me lo ha prescritto un dentista in un periodo che curavo anche la gastrite. Per la mia esperienza è super efficace, in 15/20 minuti passa il mal di testa e ad oggi non ho mai avuto controindicazioni, nemmeno il bruciore di stomaco. L’ho assunto a tutte le ore del giorno e della notte sia a stomaco pieno che vuoto, prima e dopo i pasti e mai niente… Stranamente quando era coperto da brevetto nessuno si è mai accorto di niente. Inoltre questo articolo è parziake e fuorviante. Le case farmaceutiche forse non hanno più interesse a tenerlo in commercio, troppo efficace e troppo poco costoso… Oggi costa molto meno di venti anni fa…

  29. Ennio
    Ennio gennaio 07, 17:59

    La LOBBY della concorrenza.

  30. Patrizia Mazzenga
    Patrizia Mazzenga gennaio 08, 15:18

    togliete di mezzo i politici so tossici anche quelli ma andate a caccare

  31. Irene Spera
    Irene Spera gennaio 08, 16:45

    C' e'piu mondezza la dentro che fuori …loro sono un esempio…..che schifo.

  32. pinko
    pinko gennaio 08, 20:27

    sono 40 anni che lo prendo va benissimo se effettivamente avesse effetti devastanti ci sarebbero stai piu casi!!!!

  33. barbara
    barbara gennaio 11, 14:59

    Mi fa piacere vedere che la gente non è tutta succube dei mass media, e inizia a ragionare con la propria testa e sopratutto si informa, questa storia dell’aulin, come gia evidenziato da parecchi commenti è solo l’ennesimo bussness a favore di qualcuno. Io l’aulin lo prendo raramente, ma non ho mai avuto problemi come migliaia di altre persone.Ho preso l’abitudine di controllare la maggior parte delle notizie-cazzate che provengono da giornali e tv ( politicizzate e a servizio delle varie lobby) e nel 90 per cento dei casi la verità è totalmente diversa da quella che ci vogliono far credere. Purtroppo viviamo in un epoca in cui il controlla globale della popolazione è diventato un obiettivo primario, ti dicono cosa mangiare, come vestirti, che farmaci usare, come dormire perfino che malattie avere ecc… l’unica difesa a questa follia e USARE IL PROPRIO CERVELLO E NON QUELLO DEGLI ALTRI, anche se ci dicono di essere controcorrente. Buona giornata.

  34. luc
    luc marzo 02, 10:33

    Lo Prendo da più di 7 anni di cui almeno 3 di seguito e non ho mai avuto effetti collaterali, mentre con altri fans si!!! Comunque ogni 3 mesi ho fatto e faccio esami del sangue e delle urine (sempre normali).
    Penso che i problemi li abbiano le persone predisposte o quelle che ne abusano (più di una bustina al giorno per lunghi periodi).

  35. Rovigatti giuseppe
    Rovigatti giuseppe maggio 13, 12:35

    Smettete di dare informazioni sbagliate , l’ Agenzia Europea del Farmaco ha riammesso in commercio la Nimesulide in tutta Europa gia dal 2004 ! La tossicita come del resto per tutti i farmaci è stata attribuita ad un uso improprio e prolungato !

  36. Mario
    Mario giugno 21, 21:03

    Probabilmente cura velocemente tanti malesseri ad un costo equo. Da quando è scaduto il brevetto è partita dalle multinazionali farmaceutiche la guerra all’Aulin

  37. Roberto Peruzzi
    Roberto Peruzzi luglio 21, 14:56

    ma quanto so stronze ste case farmaceutiche

  38. silver usd
    silver usd agosto 30, 08:52

    Just desire to say your article is as astonishing.
    The clarity for your publish is simply great and i can assume
    you are knowledgeable on this subject. Fine together
    with your permission allow me to grasp your RSS feed to keep updated with imminent post.
    Thank you one million and please continue the rewarding work.

  39. Bruno Bertone
    Bruno Bertone settembre 15, 20:24

    Ho avuto ed ho problemi di gotta. Dolorosissimi. Unico, UNICO farmaco per superare la crisi acuta AULIN. Le pastigliette da tutti raccomandate non servono ad un cazzo. Ne uso mediamente due bustine al mese. Non toglietelo di mezzo!!!!! Forse è meglio che mi faccia una scorta di una cinquantina di scatole.

  40. Gabriel Loui
    Gabriel Loui aprile 08, 08:46

    S T R O N Z A T E!
    L'Aulin ha solo messo in ginocchio tutte le altre case farmaceutiche che producevano FANS facendo precipitare le vendite di qualsiasi altro antidolorifico / antiinfiammatorio.
    Questa è la verità!

  41. Bruno Bertone
    Bruno Bertone aprile 08, 13:30

    L'AULIN per me è fondamentale e non deve essere ritirato, Basta usarlo con correttezza. In fondo è venduto con ricetta medica non ripetibile. Pertaltro ricordo a chi scrive certe perle, che è scientificamente provato che anche le garze sterili possono essere nocive, anzi, mortali. Infatti l'ingestione di garze sterili in quantità eccessiva può portare alla morte per soffocamento. Perchè il baldo articolista non scrive le sue alate frasi per chiederne il ritiro dal commercio?

  42. Gafas Oakley Baratas
    Gafas Oakley Baratas maggio 23, 15:41

    But watch out, because the Oakley’s Gascan Sunglasses offers its best yet! Its polarized lenses are made with such uncompromising standards that they were named favorites among the Navy SEALs. Although originally created for world-class athletes only, it is now available in the mass market. Better still, you can order it for prescription-based! For anyone who rides on the dangerous lines, you’d definitely want these oakley sunglasses cheap as the ultimate companion.

  43. Emanuele Bernava
    Emanuele Bernava maggio 01, 22:54

    Perché devi mangiare le garze?

  44. Emanuele Bernava
    Emanuele Bernava maggio 01, 22:54

    Perché devi mangiare le garze?

  45. Emanuele Bernava
    Emanuele Bernava maggio 01, 22:54

    Perché devi mangiare le garze?

  46. Bruno Bertone
    Bruno Bertone maggio 01, 23:10

    ma quanto c'hai messo a rispondere?
    Il mio commento era dell'8 aprile 2015!
    Eri legato con delle garze?
    W Aulin

Only registered users can comment.