Informare per Resistere

Unisciti alla resistenza

  • RSS
  • youtube
  • GooglePlusIcon

I più letti della settimana

Informare Per Resistere TV

Gli ultimi articoli di questa categoria

Informare Per Resistere

Davanti le telecamere del mondo intero, Raul Castro umilia Obama impedendo di compiere il gesto “della zampa sulla spalla”.

Davanti le telecamere del mondo intero, Raul Castro umilia Obama impedendo di compiere il gesto “della zampa sulla spalla”.
marzo 23
13:55 2016
Davanti le telecamere del mondo intero, Raul Castro imedisce ad Obama di mettergli la “zampa” sulla spalla. 
Il Presidente cubano Raul Castro impedisce il gesto dominatrice abituale dei presidenti americani.
Nella diplomazia mondiale, non c’è viaggio, ne parola, ne gesto innocuo. I lettori del nostro sito lo sanno bene, visto che spiego da diversi anni, come i presidenti americani usino una gestualità molto particolare, e attentamente premeditata, al fine di simboleggiare, davanti un pubblico planetario, la loro dominazione sulle nazioni asserivite.
Questo, in maniera da far accettare la loro egemonia mondiale in modo subliminale da milioni di telespettatori. George W. Bush prima, e Barack Obama dopo, sono diventati degli esperti nel posare la mano, se non addirittura tutto l’avanbraccio, sulla spalla di un capo di stato o di un capo governo straniero, vessallizzato davanti le telecamete di tutto il monto.
Ho spiegato e illustrato questo gesto, che si chiama letteralmente “la zampa sulla spalla”, in una mia conferenza “L’inganno universale come modo di governo”. Registrata il 28 Aprile 2013 e pubblicata a questo indirizzo: http://www.upr.fr/conferences/la-tr…
Come mostrato in questa conferenza, e come numerosi esempi hanno poi confermato, Nicolas Sarkozy e dopo Francçois Hollande (ma anche Renzi e Berlusconi NDR), sono stati oggetto di questa gestualità umiliante da parte di George W. Bush e Barack Obama.
Tutti questi personaggi, non solamente hanno lasciato fare questo gesto atto ad ostentare un segno evidente di paternalità e di domniazione, ma lo hanno anche accompagnato da una posa evidente di sottomissione e da un sorriso da servo.
Obama-Renzi
bush_berlusconi_3_500x
12891716_10154084227232612_8749426248015805172_o1918091_10154084201607612_8335306723421085378_n
11232130_10154084208317612_8658436396385932853_n
Il presidente cubano Raul Castro ha mostrato di voler mantere il senso d’onore, di libertà  e di dignità per il proprio paese e che non era pronto a prendere la posa da fantoccio tanto compiaciuta dai nostri politici.

In una conferenza stampa poche ore fa a L’Avana – 21 marzo  – in occasione della prima visita di un presidente degli Stati Uniti dopo 88 anni, il presidente Barack Obama ha cercato di ripetere il suo gesto imperialista provando a “mettere la zampa” sul presidente cubano.

Solo che Raul Castro, vivo nello spirito e nel corpo, nonostante i suoi 84 anni, ha immediatamente capito la manovra . Davanti alle telecamere di tutto il mondo, sentendo che Obama gli avrebbe fatto il rapido gesto della mano sulla spalla, il vecchio leader Castro ha immediatamente impedito l’operazione, afferrando il polso di Obama e volgendo rapidamente lo sguardo verso l’alto. Si è quindi liberato dall’evidente stretta di Washington con una faccia chiusa e risolta indicando una forte insoddisfazione interiore.

12182941_10154084054207612_1389506210345707259_o12891014_10154084098912612_6134156214263929560_o12828356_10154084102992612_1448688685594897266_o12419211_10154084106882612_6123349638371831081_o
Ciò che è più sintomatico in questa storia è che i media occidentali, incvece di parlare di quello che risulta evidente analizzando in maniera attenta la sequenza delle immagini, hanno mascherato la notizia.
L’agenzia russa Sputnik, presenta ai propri lettori, in maniera chiara il senso dell’incidente, mentre altre agenzie come l’AFP (Agence France Presse), hanno osato affermare che Roul Castro ha dimenticato il protocollo cercando di alzare il braccio del suo omologo statunitense.
I media mainstream quindi mentono, cercando di far passare Castro per un fan di Obama. 
L’insieme della sequenza non dura che qualche secondo, ma è affascinante. Può essere visualizzata integralmente qui di seguito
Permette di vedere la “presa di Karate”, che stoppa il gesto di Obama e che lascia il Presidente degli Stati Uniti, smascherato, con la mano penzolante cerso il vuoto.
Raul Castro è riuscito rigirare a suo vantaggio questa manipolazione mediatica premeditata dalla Casa Bianca.
Così questa volta è Obama ad essere umiliato davanti le telecamere del mondo intero.
Traduzione amatoriale a cura di Informare Per Resistere
Share

Pubblicato da

Informare per resistere

Informare per resistere

La vera libertà di stampa è dire alla gente ciò che la gente non vorrebbe sentirsi dire

Ti potrebbero interessare

Powered by Google+ Comments

27 Comments

  1. Pietro Balsamo
    Pietro Balsamo marzo 23, 14:01

    Si forte Raul , un pazzo psicopatico comandato dalla moglie più psicopatica di lui , Cuba il paese più razzista verso i neri che abbia mai visto , per forza che non ha voluto farsi toccare da Obama e' nero.

  2. Alessandro Alessandrini
    Alessandro Alessandrini marzo 23, 21:56

    Signor è Pietro mi faccia il piacere…………. SE fra i due cai di stato c'è un pazzo nn è sicuramente Raul Castro……

  3. Alessandro Alessandrini
    Alessandro Alessandrini marzo 23, 21:56

    Signor è Pietro mi faccia il piacere…………. SE fra i due cai di stato c'è un pazzo nn è sicuramente Raul Castro……

  4. Alessandro Alessandrini
    Alessandro Alessandrini marzo 23, 21:56

    Signor è Pietro mi faccia il piacere…………. SE fra i due cai di stato c'è un pazzo nn è sicuramente Raul Castro……

  5. Alessandro Alessandrini
    Alessandro Alessandrini marzo 23, 21:56

    Signor è Pietro mi faccia il piacere…………. SE fra i due cai di stato c'è un pazzo nn è sicuramente Raul Castro……

  6. Alessandro Alessandrini
    Alessandro Alessandrini marzo 23, 21:56

    Signor è Pietro mi faccia il piacere…………. SE fra i due cai di stato c'è un pazzo nn è sicuramente Raul Castro……

  7. Marco Poli
    Marco Poli marzo 24, 19:21

    Bell'analisi del linguaggio non-verbale.

    ===

  8. Marco Poli
    Marco Poli marzo 24, 19:21

    Bell'analisi del linguaggio non-verbale.

    ===

  9. Marco Poli
    Marco Poli marzo 24, 19:21

    Bell'analisi del linguaggio non-verbale.

    ===

  10. Marco Poli
    Marco Poli marzo 24, 19:21

    Bell'analisi del linguaggio non-verbale.

    ===

  11. Marco Poli
    Marco Poli marzo 24, 19:21

    Bell'analisi del linguaggio non-verbale.

    ===

  12. Stefano Grazioli
    Stefano Grazioli marzo 24, 21:58

    anche dopo se notate prima di prendere il corridoio ,Obama mette la mano dietro sulla schiena e Raul la abbassa scostandosi e facendo cenno ad Obama di proseguire per il corridoio.

  13. Pietro Balsamo
    Pietro Balsamo marzo 25, 09:11

    Io ho vissuto a Cuba non da turista , caro signor alessandrini a Cuba c'è la dittatura VERA , la famiglia Castro ha il potere assoluto , è il potere assoluto com'è noto provoca disturbi psichici

  14. Pietro Balsamo
    Pietro Balsamo marzo 25, 09:11

    Io ho vissuto a Cuba non da turista , caro signor alessandrini a Cuba c'è la dittatura VERA , la famiglia Castro ha il potere assoluto , è il potere assoluto com'è noto provoca disturbi psichici

  15. Francesco Cutrupi
    Francesco Cutrupi marzo 29, 12:21

    Alessandro Alessandrini virrei far notare che tutto l'articolo è un falso assurdo..è Castro che cerca di alzare il braccio a Obama..guardate il video prima di credere a delle foto che sono solo dei fermi immagini illusori…pensavo fosse un sito serio questo..che schifo! Manipolare le informazioni per proprio tornaconto..peggio dei peggiori banchieri, affaristi e politici

  16. Francesco Cutrupi
    Francesco Cutrupi marzo 29, 12:22

    Vorrei far notare a TUTTI I LETTORI che questo articolo è un FALSO assurdo..è Castro che cerca di alzare il braccio a Obama..guardate il video prima di credere a delle foto che sono solo dei fermi immagini illusori…pensavo fosse un sito serio questo..che schifo! Manipolare le informazioni per proprio tornaconto..peggio dei peggiori banchieri, affaristi e politici

  17. Francesco Cutrupi
    Francesco Cutrupi marzo 29, 12:27

    https://youtu.be/GwEG0hOWBXw
    Il video dell'intera conferenza stampa e negli ultimi secondi si trova proprio la scena scorrettamente descritta nell'articolo!

  18. Francesco Cutrupi
    Francesco Cutrupi marzo 29, 12:28

    Di seguito vi è il video dell'interw conferenza stampa e negli ultimi secondi la scena che mostra come l'articolo sia un FALSO
    https://youtu.be/GwEG0hOWBXw

  19. Giuseppe Scala
    Giuseppe Scala marzo 29, 22:59

    Francesco Cutrupi se noti, si vede che obama effettivamente fa forza.
    infatti durante quei pochi istanti le braccia di entrambi tremano, a causa della leva di obama e quella di raul.
    riguardalo meglio e dimmi cosa ne pensi

  20. Giuseppe Scala
    Giuseppe Scala marzo 29, 22:59

    Francesco Cutrupi se noti, si vede che obama effettivamente fa forza.
    infatti durante quei pochi istanti le braccia di entrambi tremano, a causa della leva di obama e quella di raul.
    riguardalo meglio e dimmi cosa ne pensi

  21. Giuseppe Scala
    Giuseppe Scala marzo 29, 22:59

    Francesco Cutrupi se noti, si vede che obama effettivamente fa forza.
    infatti durante quei pochi istanti le braccia di entrambi tremano, a causa della leva di obama e quella di raul.
    riguardalo meglio e dimmi cosa ne pensi

  22. Giuseppe Scala
    Giuseppe Scala marzo 29, 22:59

    Francesco Cutrupi se noti, si vede che obama effettivamente fa forza.
    infatti durante quei pochi istanti le braccia di entrambi tremano, a causa della leva di obama e quella di raul.
    riguardalo meglio e dimmi cosa ne pensi

  23. Francesco Cutrupi
    Francesco Cutrupi marzo 30, 00:28

    Giuseppe Scala ho rivisto il video e diciamo che non si può negare che Obama possa aver avuto l'intenzione di fare la "mossa della zampa". Ma non lo si può neanche affermare con così tanta veemenza. È pure vero che poi Castro prova ad alzargli il braccio per fare non so quale gesto, forse per dissimulare e velare il diniego appena dato, oppure in segno di vittoria come dicono i giornali filoamericani. Comunque l'articolo mi è sembrato eccessivamente scandalistico. Sappi che non sto nè dall'una nè dall'altra parte, ma appunto dalla corretta informazione…anche perchè abbiamo fin tanti problemi nella nostra terra ed è qui, nelle piccole cose, che dobbiamo dare una corretta informazione…resistendo dove abitiamo impariamo a resistere ovunque.
    Ti auguro dunque un buon lavoro!

Only registered users can comment.