Informare per Resistere

Unisciti alla resistenza

  • RSS
  • youtube
  • GooglePlusIcon

I più letti della settimana

Sorry. No data so far.

Informare Per Resistere TV

Gli ultimi articoli di questa categoria

Informare Per Resistere

USA – Operai costretti a lavorare col pannolino: “Vietato andare in bagno”

USA – Operai costretti a lavorare col pannolino: “Vietato andare in bagno”
maggio 18
10:24 2016

La denuncia della Oxfam contro l’industria della carne nelle maggiori aziende americane riportata da Bloomberg: “Non è solo un problema di dignità, a rischio la salute dei dipendenti”.

STATI UNITI – Alcune delle più grandi aziende americane di lavorazione della carne di pollo negano ai loro i operai di andare in bagno, tanto che certi dipendenti si sono ridotti ad indossare un pannolino mentre lavorano. Lo scrive Bloomberg, riportando un‘indagine della non profit Oxfam America.

Non è solo la loro dignità ad essere calpestata: rischiano anche di avere seri problemi di salute”, sostiene nel comunicato l’associazione che milita per “un mondo senza povertà”, occupandosi di temi che vanno dai rifugiati in Grecia alla malnutrizione.

Il rapporto cita lavoratori di Tyson Food, Pilgrim’s Pride, Perdue Farms e Sanderson Farms che sostengono di venire costantemente presi in giro dai loro supervisori e, soprattutto, di vedere ignorate tutte le loro richieste. Inoltre gli operai sostengono anche di essere minacciati di punizioni o di licenziamento.

Quando possono andare ai bagni sono costretti ad aspettare a lungo in fila il loro turno, ma hanno solo dieci minuti di pausa e sanno in partenza che non riusciranno ad arrivare fino ai servizi in tempo

Alcuni lavoratori“, continua Oxfam, “si fanno i loro addosso, mentre altri si trattengono così tanto da mettere a rischio la loro salute. Molti hanno infezioni alle vie urinarie. Inoltre alcuni capi turno hanno detto ai loro operai di bere e mangiare di meno per evitare di andare in bagno spesso”.

Tyson Food in una email a Bloomberg si difende, sostenendo di non tollerare la negazione di richieste per andare ai servizi. Perdue da parte sua ritiene che i racconti non siano veri, mentre Pilgrim’s Pride osserva che le testimonianze, se comprovate, indicano una chiara violazione delle politiche dell’azienda e i responsabili saranno puniti.

Le condizioni vergognose dei lavoratori dell’industria della carne negli Stati Uniti sono note da oltre cento anni, raccontate per la prima volta da Upton Sinclair nel romanzo The Jungle. L’anno scorso sempre Oxfam aveva detto che per mantenere il prezzo della carne di pollo molto basso gli operai subiscono trattamenti inumani e ricevono stipendi molto bassi. L’assenza di diritti dell’industria della carne sono stati descritti nel 2008 nel documentario Food Inc.

 

Fonte: Today

Share

Pubblicato da

Informare per resistere

Informare per resistere

La vera libertà di stampa è dire alla gente ciò che la gente non vorrebbe sentirsi dire

Ti potrebbero interessare

Powered by Google+ Comments

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Only registered users can comment.