Acqua ossigenata: ecco cosa succede se versi un cucchiaio nella lavatrice

0
acqua ossigenata

Acqua ossigenata: 5 utilizzi alternativi a cui non avevi mai pensatoda Soluzioni Bio

Uno dei prodotti più versatili, economici e utili che dovremmo sempre avere in casa è il perossido di idrogeno, noto anche come acqua ossigenata.

In questo articolo vi illustreremo i diversi usi dell’acqua ossigenata come rimedio naturale.

Sono tante le applicazioni possibili, sia per la cura della casa che per uso medicinale o estetico. Davvero riduttivo usarla solo per disinfettare la pelle.

Ecco quante cose possiamo fare con acqua ossigenata.

Disinfettare il bucato. Potrebbe esserci la necessità di disinfettare il proprio bucato, ad esempio in caso di macchie di sangue, pannolini o assorbenti lavabili e vestiti dei bambini.

È possibile aggiungere una piccola quantità (un solo cucchiaio) di acqua ossigenata al catino dell’ammollo degli abiti prima di passare al lavaggio in lavatrice per ottenere un effetto disinfettante.

Per non rischiare di scolorire il bucato, è bene utilizzare questo rimedio soltanto con i capi bianchi.

Sbiancare il bucato. L’acqua ossigenata può essere sostituita alla candeggina (un prodotto altamente irritante ed inquinante) non soltanto per disinfettare ma anche per sbiancare il bucato, soprattutto in caso di capi bianchi che si siano ingrigiti con il tempo ed i lavaggi.

Può essere versata nel cestello della lavatrice nella quantità di un solo cucchiaio.

Disinfettante per le superfici. Può essere utilizzata come disinfettante per le superfici lavabili della casa, con particolare riferimento alle maniglie delle porte e delle finestre e ai sanitari, al posto dell’amuchina.

Per tale motivo l’acqua ossigenata può essere considerata un rimedio multiuso utile da portare con sé in viaggio, nel caso in cui vi sia la necessità di disinfettare la propria pelle o l’ambiente in cui ci si trova.

Collutorio. Al 3% può essere usata come collutorio. Un paio di cucchiai prima di lavarsi normalmente i denti.

Sciogliere il cerume. Mescolare mezza tazza di acqua ossigenata con acqua tiepida, usare una siringa e spruzzare delicatamente la soluzione nell’orecchio, ripetere un paio di volte. Fonte: soluzionibio