Auto contromano uccide ragazzo di 30 anni che stava andando a lavoro

0
auto contromano

Auto contromano sulla Nola-Villa Literno uccide un ragazzo che stava andando a lavorare

Auto contromano, morto ragazzo di trent’anni sulla Nola-Villa Literno all’altezza di Casal di Principe (Caserta).

La vettura del giovane, operaio in un caseificio della zona, si è scontrata con un mezzo che procedeva contromano sulla statale.

L’ipotesi dei carabinieri è che il conducente abbia imboccato in modo sbagliato la strada o abbia perso il controllo della vettura.

Ti potrebbe interessare anche: Esplode gomma di un camion in autostrada: muore donna di 34 anni

Luca Diana aveva trent’anni, stava andando a lavorare in un caseificio quando si è trovato improvvisamente un’auto contromano, con a bordo due persone che gli ha tagliato la strada, uccidendolo.

Ti potrebbe interessare anche: Incidente mortale in Romagna: Alex Casadei muore a 18 anni

È la sintesi del tragico incidente stradale sulla Statale Nola-Villa Literno, nel comune di Casal di Principe (Caserta).

Ti potrebbe interessare anche: Lecce: incidente stradale, il piccolo di 8 anni vaga nel buio in cerca di aiuto

La vittima è morta sul colpo, dopo che la sua auto è stata travolta da un’altra vettura che sopraggiungeva contromano.

Ti potrebbe interessare anche: Lascia l’ospedale dove è nata la figlia: muore in un tragico incidente stradale

L’incidente, che ha coinvolto in totale quattro auto, è avvenuto sulla carreggiata in direzione di Nola. Ci sono altri due feriti, uno dei quali in prognosi riservata.

L’ipotesi dei carabinieri è che il conducente abbia imboccato in modo sbagliato la Statale, o che abbia perso il controllo della vettura, girandosi.

Ti potrebbe interessare anche: Autostrada A1, tir si ribalta e prende fuoco: due persone morte bruciate

Di certo c’è che dopo aver colpito l’auto dello sfortunato operaio, ha impattato altre due auto, i cui conducenti hanno riportato ferite non gravi.

Fonte: fanpage.it – Titolo originale: Auto contromano sulla Nola-Villa Literno uccide un ragazzo che stava andando a lavorare