Avere un figlio è una grazia da chiedere. Anche secondo la coppia Trussardi-Hunziker

0
  • di Paola Belletti

Al netto della retorica da TV del dolore, la nota showgirl, nella puntata di C’è Posta Per Te del 13 gennaio 2018, fa volentieri riferimento alla preghiera per il dono della figlia, Sole

Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi, ospiti a C’è posta per Tedalla regina della televisione italiana, Maria De Filippi, fanno la loro apparizione in TV .

Naturalmente preceduti da una clip con le immagini più lacrimogene(e prevedibili) ma belle davvero: le loro nozze (civili), risalenti al 2014. E qualche scatto con le figlie, volto oscurato.

Entrano in studio accolti da applausi entusiasti (di altro tipo, ovviamente, non ne sarebbero potuti scrosciare).

Sorridono, lei sciolta e sicura, lui a dire il vero un po’ impacciato. Un bell’uomo, alto, ma con qualche cosa di goffo.

Sorvolando sull’impianto della trasmissione che conosciamo e che credo in molti non condividiamo per l’uso strumentale delle vicende personali più toccanti, possiamo fare notare il riferimento alla preghiera che Michelle fa quando racconta la loro storia d’amore.

A Palermo, in cattedrale, lei ha chiesto la grazia di un figlio. E’ nata Sole, la primogenita per Tomaso, la seconda per Michelle.

Certo, ancora non erano sposati e di fatto avrebbero potuto farlo solo civilmente perché Michelle è divorziata dal marito Eros Ramazzotti. Abbiamo avuto modo di soffermarci su questo fatto dentro al dramma personale della presentatrice finita nelle maglie di una setta.

La televisione non fa che avallare e incoraggiare stili di vita che sono ormai radicalmente lontani dalla morale cattolica a volte però pretendendo che errori sostanziali o situazioni di peccato oggettive vengano ridimensionati a suon di buoni sentimenti.

Detto questo colpisce come persone ricche, belle, affermate e piene di tanti beni continuino a riconoscere e a dire pubblicamente che il vero bene sono un matrimonio felice, i figli – per i quali si è disposti a pregare!-, le amicizie autentiche.

Niente, tutto qua.

Il resto della puntata segue il format previsto. La coppia VIP incoraggia e sostiene i due giovani in serie difficoltà economiche e li aiuta a realizzare il desiderio di sposarsi. La borsa nella quale i due faranno trovare un piccolo aiuto è quella che Tomaso ha regalato a Michelle ed è stata la prima “femmina” che ha invidiato: “chissà se mi accarezzerà mai come fa con questa borsa!”, racconta di avere pensato.

Anche questo è un pensiero bello e originario: le carezze, il tocco, il contatto sono cibi dei quali abbiamo bisogno tutta la vita per reggerci in piedi! (Mi ricordo un’anziana signora sentita non so più dove che, parlando della sua vita in solitudine, disse: “e ora non mi accarezza più nessuno”.)

Amore, fedeltà, uomo, donna, figli, il calore di relazioni autentiche…le solite vecchie cose che davvero riempiono di sapore la vita e per la quali in fondo siamo in tanti sempre disposti a lottare e pronti a ringraziare.

Fonte: Aleteia