Avviso di sfratto anche dalla tv

0
  • di Igor Traboni

Nuovo crollo negli ascolti per Fabio Fazio, renziano doc (ma già in fuga verso i 5 stelle…)

I programmi dell’accesso o quelli con i prof universitari che in piena notte spiegavano l’universo mondo: ecco, bisogna riandare a certa tv per trovare ascolti un po’ più bassi di quelli che sta facendo Fabio Fazio, 53 anni tra qualche giorno, conduttore-presentatore-autore.

Traslocato da Rai Tre a Rai Uno in cerca di maggiore visibilità, e con un contratto non proprio da metalmeccanico, Fazio s’è preso la prima serata della domenica per “Che tempo che fa”, notoria trasmissione supplizio (nel senso che è compresa pure la compagna Littizzetto, in arte Lucianina), e poi la seconda serata del lunedì.

Ma gli ascolti vanno male, malissimo, sempre peggio: domenica scorsa, ad esempio, le ha prese pure da una fiction non di primo pelo su Canale 5, dopo le batoste dell’auditel delle settimane precedenti nei confronti dell’altra fiction con Gianni Morandi. E l’altro ieri sera, il tonfo dei tonfi: meno di 1 milione di persone rimaste davanti alla tv a sorbirsi le solite battutine faziose (di nome e di fatto). E dire che fino a due minuti prima c’erano più di 5 milioni di italiani sintonizzati su Rai Uno per la fiction sulla cattura di Zagaria, per niente catturati invece dai riccioli del presentatore savonese.

Per i vertici Rai, gli stessi che hanno avallato una operazione così in perdita, però, la trasmissione non si tocca. E così Fazio resta uno degli ultimi baluardi renziani in onda sulla tv di Stato. Per carità, l’occupazione catodica del segretario pd è ancora viva e vegeta. Nel senso che è proprio ridotta allo stato vegetativo. E gli ascolti non l’hanno mai premiata. Ricordate Daria Bignardi? Eccom, nei corridoi di viale Mazzini si mormora di un Fazio preoccupato di fare la stessa fine e dunque politicamente in cerca di un altro riparo. Che poi, vista l’indole sinistroide del Nostro, non può che essere quella dei 5 stelle. E infatti, domenica prossima Gigino Di Maio, dopo aver rifilato il pacco a Renzi, andrà proprio da Fazio per farsi intervistare. Come una sorta di passaggio di consegne. Da un’occupazione televisiva all’altra.

Fonte: IL GIORNALE D’ITALIA