Bambini e animali: scopri tutti i vantaggi

0

I vantaggi e i benefici che hanno i nostri bambini nel crescere a contatto con un animale domestico sono davvero tanti. Nonostante ciò non tutti i genitori sono d’accordo nel far crescere il proprio bambino con un animale domestico. Molti lo ritengono un rischio e una fonte di batteri che può essere dannosa per il loro figlio anche se ormai molti studi ritengono che la compagnia di un animale domestico aiuti i bambini a sviluppare meno infezioni respiratorie rispetto ai coetanei che non hanno contatti con animali.

Leggi anche Allergie: i bambini che mettono le mani in bocca sono più resistenti

Molti di questi vantaggi sono gli insegnamenti di sani valori che con la presenza di amici “pelosi” diventano naturali: l’amore incondizionato e disinteressato, l’accudimento, l’attenzione verso l’altro, la pazienza, la responsabilità, rispettare i tempi dell’altro.

Inoltre avere un animale che gira per casa è una continua fonte di stimoli per il bambino sempre in ricerca di cose da vedere e toccare. Hanno un amico da accarezzare, coccolare, con cui giocare, parlare.

A seconda dell’età del bambino si può cominciare ad insegnare l’importanza del prendersi cura di un altro essere vivente, dando dei compiti al bambino come dargli da mangiare, portarlo a fare una passeggiata, pulire la lettiera nel caso di un gatto. E’ un ottimo modo per maturare e responsabilizzare il bambino.

Leggi anche “Mamma ti aiuto io!”: tabella delle attività in base all’età del bambino

Ma l’aspetto più importante è la crescita emotiva, lo sviluppo dell’empatia, il rispetto per altri esseri viventi.

ATTENZIONE! Anche in questo caso un ruolo importante lo svolgono i genitori che dovranno far capire al bambino che l’animale non è un giocattolo, ma un componente della famiglia e come tale andrà trattato, rispettandolo e non maltrattandolo per evitare reazioni istintive dell’animale.