Belluno, spilli nelle caramelle per bambini e lettere sull’Anticristo

0

Belluno: mitomane mette spilli nelle caramelle per bambini. “Dedicatemi una statua, e smetterò”

  • di D.F.

Un uomo che si fa chiamare Erostrato sta terrorizzando la comunità di Cesiomaggiore, in provincia di Belluno: ha fatto trovare nel cortile dell’asilo una busta di caramelle gommose con degli spilli conficcati.

Non accettare caramelle dagli sconosciuti. E’ una delle “regole” che i genitori insegnano ai figli e vale ovunque, ma soprattutto a Cesiomaggiore, in provincia di Belluno, dove un uomo che si fa chiamare Erostrato ha lasciato – nel cortile dell’asilo – un sacchetto di caramelle gommose alla frutta prodotte da un’azienda tedesca specializzata in liquirizia, ma pieno anche di spilli e piccoli pezzi di metallo.

Un’autentica trappola per i bambini, che sarebbero stati inevitabilmente attratti dal contenitore multicolore e da tutto quello che c’era dentro. Cosa sarebbe accaduto se qualche piccolo avesse ingerito una di quelle caramelle con tanto di spillo?

La prima ad accorgersi di quell’anomalo dono è stata una delle maestre, che due giorni fa stava transitando lungo il cortile e ha raccolto la busta portandola in segreteria. Il sacchetto sarebbe stato consegnato il giorno seguente ai carabinieri della Compagnia di Feltre, che l’hanno posto  sotto sequestro dopo aver informato la procura della Repubblica. Insieme ai dolciumi Erostrato ha lasciato anche un foglio con una lettera scritta a mano. “La missiva – rivela il Corriere delle Alpi – si apre con una disputa teologica e filosofica sull’Anticristo”.

Prosegue poi con una serie di considerazioni sulla magistratura e soprattutto con una richiesta alquanto bizzarra. Erostrato infatti vuole assolutamente una statua in suo onore. Solo quando l’amministrazione comunale avrà assecondato il suo folle desiderio lei la smetterà di minacciare l’incolumità dei bambini dell’asilo e degli altri cittadini. Quanto agli inquirenti, nel frattempo, sembra che si brancoli ancora nel buio e che gli indizi per acciuffare il responsabile non siano abbastanza. Per questo i genitori sono stati invitati caldamente a raccomandarsi con i figli: “Non accettate caramelle dagli sconosciuti”.

Fonte: fanpage.it news