Bimba muore perché la mamma non ferma il compagno nel suo folle gesto

0
bimba muore

Prende a pugni nello stomaco la figlioletta della compagna, lei lo lascia fare: la bimba muore

  • di B.C.

Sierra Johnson, 20enne americana, è stata arrestata martedì per la morte della figlia di 18 mesi, Kylah Woodard. La donna aveva portato il cadavere di Kylah in un pronto soccorso a Fort Smith, in Arkansas, il 30 gennaio. Il suo fidanzato Tyree Wiliams, 25 anni, è stato accusato dell’omicidio della piccolina.

Lo scorso 30 gennaio si era presentata al pronto soccorso di Fort Smith, nello Stato USA dell’Arkansas, con la sua bambina morta tra le braccia. Ora Sierra Johnson, 20 anni, è stata arrestata per la morte della figlia di 18 mesi, Kylah Woodard. La giovane deve rispondere della pesante accusa di abusi su minore.

Il suo fidanzato, Tyree Wiliams, 25 anni, è stato accusato dell’ omicidio della bambina. La coppia era entrata al pronto soccorso dello Sparks Hospital con il cadavere di Kylah. Il dipartimento di polizia di Fort Smith ha riferito che i medici non hanno potuto far nulla per la piccola, arrivata già senza vita all’ospedale. I medici hanno tentato di rianimarla, ma senza successo.

Dopo aver notato che sul corpicino della giovanissima vittima erano presenti dei lividi, i medici hanno avvertito le forze dell’ordine. La polizia ha interrogato sia la madre di Kylah che sia il suo compagno. Quest’ultimo è stato quindi arrestato per cause non legate direttamente alla morte della bimba. È stato accusato dell’omicidio di Kylah pochi giorni dopo. L’uomo avrebbe poi ammesso di aver preso a pugni la bambina allo stomaco. La madre è accusata di aver permesso l’abuso di un minore senza intervenire.

La coppia è detenuta al Sebastian County Adult Detention Center. Il corpo di Kylah è stato inviato al Crime Lab di Stato per essere sottoposto ad autopsia e determinare la cause esatte della morte.

Fonte: fanpage.it