Brian Christopher è morto: tragedia nel mondo del wrestling, aveva 46 anni

0
Brian Christopher

Brian Christopher è morto: tragedia nel mondo del wrestling, aveva 46 anni

Il mondo del wrestling è ancora sotto shock dopo la notizia della morte di Brian Christopher Lawler avvenuta nella serata di ieri.

Il lottatore Brian Christopher, noto anche come Grand Master Sexay, sarebbe morto in ospedale dopo un tentativo di suicidio. Era in carcere da qualche settimana per guida in stato di ebrezza e resistenza a pubblico ufficiale.

Chi era Brian Christopher

Nato a Memphis il 10 gennaio 1972 era noto nel mondo del wrestler statunitense per la sua permanenza nella WWE in coppia con Scotty 2 Hotty, con cui è stato WWF Tag Team Champion, e con Rikishi nel gruppo chiamato Too Cool.

Notorietà acquisita anche grazie alla fama del padre, Jerry Lawler, meglio conosciuto come Jerry “The King” Lawler, ex campione del mondo con ben 168 titoli conquistati nell’arco della sua carriera.

Ti potrebbe interessare anche: Il suicidio assurdo di una bidella di 64 anni. Ecco il suo ultimo messaggio

Da molto tempo Jerry cercava di aiutare il figlio in tutti i modi, aveva promesso a Brian che qualora fosse rimasto “pulito”, gli avrebbe dato un lavoro come allenatore al WWE Performer Center.

Ti potrebbe interessare anche: Olanda, tenta il suicidio impiccandosi in Parlamento: “Non mi fermerò finché non avrò una risposta”

Purtroppo Brian ricadeva sempre nello stesso errore e ricominciava ad assumere sostanze. A rovinare la sua vita, pare sia stato l’abuso di metadone.

Secondo alcune indiscrezioni dopo l’arresto di Brian il padre Jerry non ha voluto pagare la cauzione: voleva dargli una lezione. La situazione però è precipitata e Brian ha tentato di impiccarsi.

Ti potrebbe interessare anche: Fentanyl, la droga fino a 100 volte più potente della morfina sbarca in Italia. Uccise anche Prince

Un suicidio annunciato dal momento che in passato aveva più volte provato a togliersi la vita. Il mondo del wrestling è sotto shock.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here