Cancro: la speranza data da una mamma attraverso la fotografia

0
immagine: Bonnie Hussey

Maria Crider è una mamma di 27 anni con due figli e in dolce attesa del terzo. Durante la sua gravidanza, all’undicesima settimana, sente un bozzo al seno.
Il medico cerca di tranquillizzarla in quanto è poco probabile che alla sua età si tratti di cancro. Ma improbabile non vuol dire impossibile purtroppo.

Dopo tre settimane arriva il responso e la diagnosi che non avrebbe mai voluto sentire: cancro al seno triplo negativo, una forma di cancro che colpisce circa il 10 al 20 per cento di tutti i malati di cancro al seno ed è più probabile presentarsi nelle donne giovani.

Ecco i bellissimi scatti della fotografa Bonnie Hussey.

A sole 16 settimane di gravidanza, Maria si è dovuta sottoporre a una mastectomia unilaterale del seno sinistro per proteggere lei e il bambino in arrivo.

immagine: Bonnie Hussey

Durante tutta la gravidanza ha incontrato uno specialista di medicina materna fetale per monitorare lo sviluppo del piccolo Logan.

immagine: Bonnie Hussey

Maria lottava con tutta se stessa per il piccolo Logan, ma anche per Tristan e Liam, i figli di 5 e 2 anni che la aspettavano a casa.

immagine: Bonnie Hussey

Qui il saluto col marito prima di entrare in sala operatoria, un’immagine toccante.

immagine: Bonnie Hussey

Il piccolo Logan è nato, a 39 settimane e un giorno, e non ha avuto bisogno neanche del ricovero in rianimazione pediatrica. Anche la placenta era perfetta e non era stata intaccata dalle chemioterapie.

immagine: Bonnie Hussey

immagine: Bonnie Hussey

immagine: Bonnie Hussey

Maria è anche riuscito ad allattarlo, anche se le previsioni non erano a suo favore. La produzione di latte era un po’ inibita dai farmaci che prendeva, ma non ha rinunciato per questo e ha lottato, riuscendoci.

immagine: Bonnie Hussey

Concludiamo con l’immagine di questa splendida famiglia.

immagine: Bonnie Hussey

Il desiderio di Maria era condividere la sua storia per dare speranze a tutte le mamme che si trovano ad affrontare il cancro in gravidanza:

“Volevo condividere la mia storia e il viaggio con chiunque. Per aumentare consapevolezza sul cancro al seno, le cure mentre si è incinte, e una maggior educazione nell’individuare il cancro. Il cancro non è prerogativa delle donne che hanno 40 anni”.

(Leggi anche Cancro al seno: tutto quello che bisogna fare per prevenirlo)