Ecco i 5 cibi invernali che ci aiutano a dimagrire…mangiando

0
dimagrire
Cibi invernali bruciagrassi

Dimagrire mangiando: ecco i 5 cibi invernali bruciagrassi

Non saranno gustosi come un quadretto di cioccolato fondente o come una bruschetta con salame, ma esistono dei cibi che funzionano al negativo: mangiandoli ci aiutano a bruciare caloriePossibile? Si, sono i cibi bruciagrassi.

Alcuni di questi, come i pomodori e i cetrioli, sono prettamente estivi, e dunque mangiarli in pieno inverno non è proprio l’ideale, in quanto non sono di stagione e quindi il loro valore nutritivo è decisamente più basso di quello che dovrebbe. Orientiamoci allora sui cibi di stagione, se non quelli a “chilometro zero”.

Cavolfiore

Con le sue 25 calorie ogni 100 gr il cavolfiore si riconferma l’ortaggio top per chi voglia stare bene e in salute in questo inverno. E’ ricco di vitamina C e vitamina K, non ha grassi, è un’eccellente fonte di fibre e ha anche il pregio di essere sufficientemente gustoso da poter essere consumato da solo. Infine aumenta il ritmo metabolico. E’ a tutti gli effetti un cibo a calorie negative nel senso che il corpo, per estrarre le calorie dal cavolfiore, deve lavorare di più.

Leggi anche Cavoli e broccoli ci depurano dagli agenti tossici

Sedano

Mangiato in pinzimonio riesce addirittura a essere buono, eppure è talmente ricco di benefici da non crederci. Innanzitutto per un etto di sedano le calorie ingerite sono sedici. Ma quel 75 per cento di acqua da cui è composta questa verdura significa che a mangiarla se ne bruciano molte di più di quelle che si ingeriscono. Senza contare che il sedano è fatto anche da un restante 25 per cento di fibre, e che è ricco di sodio e potassio.

Peperoncino

Vanta un apporto calorico di circa 40 calorie per ogni etto, ma soprattutto brucia, in tutti i sensi. Contenenti capsaicina, i peperoncini hanno infatti la capacità di aumentare il metabolismo, che a sua volta induce il corpo a bruciare più calorie, subito dopo che vengono ingeriti.

Una tazzina di caffè

Dunque il caffè è uno dei pochi ingredienti che si possono considerare a zero calorie. Non si tratta in questo caso di una sostanza sempre amica della salute poiché a dosi eccessive può essere di nocumento al cuore. Ma preso così, senza ingredienti aggiunti, ha uno straordinario potere di stimolo nella combustione dei grassi. Senza zucchero o altri dolcificanti,  e senza latte, ovviamente.

Leggi anche Ecco cosa succede se bevi due tazzine di caffè al giorno

Pollo e tacchino

Per dimagrire mangiando non occorre semplicemente rivolgersi a cibi liquidi. Anche certe carni hanno le proprietà sufficienti per entrare nella lista dei cibi calorici negativi. Il tacchino ad esempio contiene 145 calorie all’etto e un petto di pollo 172, ma la loro migliore qualità è data dal fatto che, essendo fonti di proteine, costringono il sistema digestivo a lavorare sodo, bruciando più calorie nella digestione

Fonte: SoluzioniBio