Dodicenne muore con sintomi influenzali. Era stato vaccinato a dicembre

1

Trasportato d’urgenza all’ospedale, il giovane era risultato negativo alla malattia infettiva. Poche ore dopo, però, la madre ha trovato il corpo del figlio a terra, in camera sua. Vani i tentativi di rianimarlo.

Un forte senso di colpa e, soprattutto, la perdita del figlio di 12 anni. Questo resta a Jessica Decent-Doll, madre del Michigan, negli Stati Uniti, che ha visto il figlio Michael morire giovedì 11 gennaio. In un’intervista al Times Herald, Decent-Doll ha riferito che tutto è cominciato quando il figlio ha vomitato dopo la cena del 9 gennaio.

L’indomani mattina l’adolescente è stato accompagnato al pronto soccorso, visto che i sintomi – apparentemente influenzali – non cessavano. “Il dottore – spiega ancora la donna – ha detto di tenerlo d’occhio e continuare a dargli dei liquidi”. Eppure giovedì mattina il dramma: Decent-Doll si è recata al mattino nella stanza del figlio per svegliarlo, trovandolo invece a terra: “Quando sono entrata nella sua stanza, lui era sul pavimento. I suoi occhi erano aperti e mi stava guardando “, hricorda ancora la madre, aggiungendo che “l’unico modo in cui posso descrivere il suo aspetto è che sembrava un pesce fuor d’acqua… Un pesce che cerca di respirare”.

Mentre il padre di Michael esegue il massaggio cardiaco, i soccorsi vengono allertati, ma gli sforzi sono vani: il dodicenne muore poco dopo in ospedale. Si attende ancora di sapere quali sono state le cause del decesso. Al momento ciò che è noto, secondo quanto riferito da Fox, è che il ragazzo aveva ricevuto il vaccino antinfluenzale a dicembre e che durante la visita del 10 gennaio il giovane era risultato negativo all’influenza. “Questa influenza – chiude Decent-Doll – o qualunque cosa stia andando in giro quest’anno è incredibilmente pericolosa”, ha detto al Times Herald. Intanto è stata avviata una raccolta di fondi per aiutare la famiglia a pagare i costi del funerale.

Fonte: fanpage.it