Ecco cosa succede ai denti e alle gengive se mangi due kiwi al giorno

0

Kiwi, frutto eccellente per prevenire problemi a denti e gengive

La caduta dei denti nelle persone di una certa età non è assolutamente una cosa normale, come invece molte persone pensano. A nessuna età, nemmeno per gli anziani. Questa errata convinzione è causata dalla grande diffusione della parodontite, una malattia la cui incidenza aumenta molto dopo i 30 anni e che colpisce il 60% degli italiani. La grande diffusione di questa patologia nella società non è l’unico motivo per cui si crede sia normale perdere i denti.
Ecco allora alcune semplici abitudini alimentari per ritardare l’insorgere di questa malattia.

Cos’e la parodontite

La parodontite è una malattia infiammatoria del parodonto, ossia dell’insieme dei tessuti di sostegno del dente. Se non curata adeguatamente, è degenerativa e porta a una vera e propria distruzione dei tessuti coinvolti – ossia osso, gengiva, cemento radicolare e legamento parodontale.

Sintomi da tenere a mente

Spesso inizia con un’infiammazione delle gengive, sanguinamento, alitosi, denti che si muovono o che si spostano. Sintomi che non vanno trascurati perché la parodontite o piorrea è una malattia progressiva che porta alla caduta definitiva del dente. Ecco perché è molto meglio fare di tutto per prevenire.

Come prevenire la parodontite? I kiwi come rimedio naturale

Per prevenire la malattia parodontale basta assumere due kiwi al giorno. Lo rivela uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Pisa che ha ottenuto l’Hm Goldman Prize 2017 assegnato dalla Società Italiana di Parodontologia e Implantologia.

Primo autore del lavoro scientifico è Filippo Graziani, docente del dipartimento di Patologia chirurgica, medica, molecolare e dell’area critica e del centro di ricerca “Nutraceutica e alimentazione per la salute” del’ateneo pisano.

“In questa ricerca, sperimentata su due gruppi di pazienti – spiega Graziani – si è evidenziato il ruolo dell’assunzione giornaliera di due kiwi nella prevenzione della malattia parodontale. Questa abitudine ha infatti determinato una riduzione significativa del sanguinamento gengivale rispetto ai pazienti che non assumevano i kiwi continuando così le loro abitudini alimentari consuete. L’assunzione di kiwi aiuta a ridurre l’infiammazione e il distacco di gengive e denti, ma i trattamenti di decontaminazione sono comunque necessari per contrastare l’avanzamento della malattia”.

Fonte: soluzionibio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here