Ecco cosa succede al nostro corpo se ogni giorno mangiamo un cucchiaio di curcuma

0

Cosa accade al nostro corpo se assumiamo un cucchiaio al giorno di curcuma?

La curcuma è una spezia di origine orientale che viene importata sia sotto forma di radice – o meglio i rizomi essiccati dal tipico colore giallo intenso – sia come polvere, ricavata sempre dal rizoma.

È ricca di vitamine e minerali e ha molteplici proprietà benefiche, soprattuto grazie alla curcumina, che sicuramente è il componente più importante. Viene impiegata come spezia, medicina e anche colorante naturale.

Se introdotta regolarmente nella dieta apporta benefici incredibili al nostro organismo.

Leggi anche Ecco cosa succede se mangi un cucchiaio di aglio e miele a digiuno per una settimana

Proprietà e benefici

Potente antinfiammatorio. L’infiammazione è un processo molto importante per il nostro organismo, infatti aiuta il sistema immunitario a combattere agenti esterni dannosi per noi. La curcuma, in particolare la curcumina, risulta molto utile nel caso in cui l’infiammazione fosse di tipo cronico e le sue proprietà antinfiammatorie sono stare paragonate a quelle di farmaci, senza però presentare effetti collaterali. Oltre a sfiammare è anche in grado di lenire il dolore.

Disintossicante e antiossidante. Molto utilizzata dalla medicina tradizionale indiana e cinese come disintossicante dell’organismo e in particolare del fegato. Inoltre grande alle sue proprietà antiossidanti contrastano l’azione dei radicali liberi rallentando così l’invecchiamento cellulare.

Abbassa il colesterolo. La curcumina è in grado di prevenire l’ossidazione del colesterolo che altrimenti si depositerebbe nei vasi sanguigni, quindi riduce la possibilità di attacchi di ictus o di cuore. Inoltre è in grado di ridurre il colesterolo LDL per favorire un aumento del colesterolo HDL.

Leggi anche Ecco come preparare una bevanda miracolosa per il nostro organismo

Diminuisce e previene il diabete di tipo 2. Grazie alle proprietà antinfiammatorie dei componenti della curcuma che rilasciano insulina regolando i livelli di zucchero nel sangue.

Effetti sul cervello e sul sistema nervoso. Favorisce l’aumento di memoria e migliora la capacità del cervello di auto guarirsi in caso di danni provocati per esempio dall’ictus. Inoltre la curcumina ha effetti di equilibrio ormonale del corpo e recenti  studi hanno evidenziato come questa preziosa spezia abbia effetti simili a quelli del Prozac nei pazienti affetti da depressione, ansia e stress.

Antitumorale. In India, dove il consumo di questa spezia è altissimo, l’incidenza dei tumori è molto bassa. La spezia, grazie alla curcumina, potrebbe essere utile a contrastare i tumori, soprattutto quelli in zona testa, collo e cavo orale. Il suo effetto è ancora più evidente se associato ad un isotiocianato che possiamo trovare in verdure come il cavolo, il broccolo o il cavolo rapa.

Leggi anche Nuova cura contro il cancro: broccoli combinati a batteri geneticamente modificati

Altre proprietà benefiche: cicatrizzante, mantiene la pelle sana, rafforza il tessuto endoteliale con conseguente beneficio per cuore e apparato cardiocircolatorio, allevia i dolori mestruali.

Quantità da assumere ogni giorno

La dose consigliata è 3-5 grammi al giorno (un cucchiaio scarso in caso si utilizzi la polvere). Meglio associare sempre un po’ di pepe nero (una punta di cucchiaino) o un grasso (come per esempio l’olio) per migliorare l’assorbimento che altrimenti sarebbe difficoltoso per il nostro organismo.

Come assumerla

Per mantenere al meglio le sue proprietà l’utilizzo migliore è a crudo, inserendola a fine cottura nelle pietanze insieme al pepe nero oppure olio d’oliva.
Abbiamo già visto come preparare il Golden Milk e il Miele d’oro.

Un altro modo per assumerla è l’olio alla curcuma. Si prepara mescolando 500 ml di olio extravergine di oliva con 3 cucchiai di curcuma in un barattolo di vetro con chiusura ermetica. Lasciare in macerazione per sette giorni, mescolando una volta al giorno. Una volta completata la macerazione trasferire in una bottiglia scura senza muovere la curcuma depositata sul fondo.

Inoltre c’è un’altra preparazione che permette di assumere la curcuma giornalmente, vediamo la ricetta dell’acqua con curcuma.

Ingredienti:

  • 1 cucchiaio di curcuma in polvere (10 g)
  • 1 litro d’acqua

Portate l’acqua in ebollizione, aggiungere la curcuma e lasciare riposare. Una volta raffreddata, consumare due tazze da tè al giorno. Può essere bevuta in aggiunta di miele ed è consigliato un pizzico di pepe nero per aumentarne l’assorbimento.

Controindicazioni

La curcuma è assolutamente da evitare in caso di problematiche alle vie biliari.
In caso di patologie particolari consultare sempre il medico di fiducia prima di cominciare ad assumerla.