Ecco cosa succede se mangi 3 datteri ogni giorno

0

Sei goloso e hai un debole per i dolci, ma vuoi mantenerti in salute? I datteri sono la miglior risposta in termini di dolcezza e benefici.

Il dattero è un frutto marrone, dall’aspetto rugoso, incredibilmente nutriente, ricchi di vitamine e minerali, con delle qualità veramente salutari per il nostro organismo anche se non tutti lo amano.
Le varietà presenti in natura sono molte, ma quella più presente in commercio è la varietà “Medjool date”.

Vediamo quali sono i benefici che potrai avere mangiando 3 datteri al giorno.

Cuore in salute. Sono frutti ricchi di potassio, che favorisce il buon funzionamento del cuore e riduce il rischio di ictus e altre malattie cardiache. Inoltre i datteri aiutano a ridurre il livello di colesterolo LDL.

Toccasana per l’apparato digerente. Se assunti regolarmente stimolano la crescita di batteri negli intestini, riducendo così gli organismi patologici. Inoltre l’elevata presenza di fibre solubili aiuta la digestione e contribuisce anche ad alleviare dissenteria e altri problemi di stomaco.

Sistema nervoso in salute. Il potassio promuove un buon funzionamento del sistema nervoso: più reattivo e con attività cerebrale più veloce. Inoltre le vitamine stimolano la salute e la funzionalità del sistema nervoso. Sono quindi un ottimo frutto per le persone che cominciano ad andare avanti con gli anni.

Prevenzione dell’anemia. Il loro elevatissimo contenuto di ferro li rende frutti ottimali per chi soffre di anemia. Aumenta l’energia e la forza nei pazienti anemici, eliminando quella continua sensazione di stanchezza e fatica.

Donano energia al corpo. L’elevato contenuto di vitamine e zuccheri naturali (fruttosio e glucosio) rendono questo frutto un vero alleato per uno sprint di energia. Ovviamente è importante non esagerare con la quantità assunta.

Benefici per ossa e apparato circolatorio. Grazie ai minerali presenti hanno proprietà benefiche su apparato circolatorio e ossa. In particolar modo sono una fonte naturale di magnesio, selenio e manganese che aiutano il nostro corpo a rimanere forte e in salute. Un ottimo aiuto per le persone più avanti con ll’età che cominciano ad avere ossa indebolite.

La raccomandazione è di scegliere sempre prodotti biologici e naturali, senza aggiunte di zucchero o sciroppo di glucosio.
Cercate sempre i frutti più carnosi e con buccia integra, evitando quelli induriti.

La conservazione dei datteri si differenzia a seconda che il prodotto sia secco o fresco:

  • datteri secchi: possono essere conservati fino ad un anno in frigorifero
  • datteri freschi: vanno conservati in contenitori sigillati, per non più di otto mesi

I metodi di impiego sono vari: mangiati al naturale, nelle insalate, nei frullati, oppure come sciroppo.