Ecco cosa succede se mangi 40 grammi di formaggio al giorno, ma di quello buono

0

Il formaggio fa bene. Ecco quanto (e quale) mangiarne ogni giorno

Siamo cresciuti con la convinzione che il formaggio andasse mangiato con parsimonia, perché pieno di grassi e non propriamente un cibo considerato sano. Sono molti gli esperti che ne sconsigliano un consumo eccessivo a causa dell’elevata concentrazione di colesterolo.

Eppure, una recente ricerca cinese, avrebbe dimostrato che mangiare formaggio, in realtà, farebbe bene. Talmente bene che un consumo quotidiano sarebbe persino in grado di allungare la vita. Ecco cosa dicono queste ultime scoperte.

Una fetta di formaggio al giorno toglie il medico di torno. Questa è la conclusione a cui è giunto lo studio condotto dalla Soochow University. In particolare, la ricerca avrebbe rilevato che mangiare formaggio quotidianamente permetterebbe di ridurre notevolmente il rischio di malattie cardiache ed ictus rispettivamente del 14% e del 10%. Purché, però, non si ecceda con le dosi.

La razione corretta per godere dei benefici del consumo di formaggio è di 40 grammi al giorno. Lo scopo dello studio era quello di trovare una spiegazione al cosiddetto “paradosso francese”, il fenomeno controverso per il quale nella popolazione francese, nonostante l’elevato consumo di cibi ricchi di grassi e colesterolo, si registri una bassa incidenza di malattie cardiache.

Quanto formaggio mangiare al giorno?

Non più di 40 grammi al giorno. Il calcio presente nei latticini e nei prodotti caseari  limiterà l’assorbimento dei grassi saturi da parte dell’organismo. I formaggi, inoltre, conterrebbero un particolare acido in grado di prevenire l’ostruzione dei vasi sanguigni. Ma il formaggio da mangiare deve essere ovviamente “quello buono”. Si tratta di formaggi stagionati (e non quelli freschi), che contengono una sostanza chiamata spermidina, un vero e proprio cardio-protettore.

Ricordiamoci che il formaggio fresco è “poco” calorico, contiene meno proteine, grassi e sale, dunque può essere indicato se segui una dieta ipocalorica. Il formaggio stagionato, invece, è povero di lattosio, e può essere la scelta migliore per chi è allergico a questa sostanza (in particolare il formaggio di capra).

In riguardo alle quantità: 100 grammi se punti su ricotta, mozzarella e stracchino; 40 grammi se preferisci parmigiano, fontina, caciocavallo.

Fonte: SoluzioniBio