Ecco l’auto del futuro: addio a benzina volante e guidatore

0
  • di Milena Castigli

Addio alla benzina, al volante e alle pedaliere: la macchina del futuro è già qui. Anzi, per la precisione, le macchine: sono infatti state presentate al salone dell’automobile di Francoforte (in Germania) le due nuove concept car super futuristiche dell’Audi.

ElAIne e AIcon

Hanno nomi difficili: ElAIne e AIcon – si leggono rispettivamente elaine e aicon – e hanno nel loro Dna l’intelligenza artificiale (quella AI non a caso presente nei loro nomi) permettendo all’a casa tedesca di fare un notevole un balzo in avanti su mobilità elettrica e autonoma, vale a dire lo standard del prossimo decennio. I sistemi AI – precisa Audi – agiscono in modo dinamico e previdente, proattivo e personalizzato, interagendo costantemente con i passeggeri per soddisfare il loro stile di guida e il confort nell’abitacolo. AI Audi è inoltre in grado di ridurre il livello di complessità nell’utilizzo dell’automobile e nell’interazione con gli altri utenti della strada.

Self-parking

Per esempio Audi ElAIne – un suv coupé con sistema di trazione elettrica – rende possibile la guida completamente automatizzata anche senza il conducente a bordo. A questi basterà parcheggiare la sua ElAIne in un’area contrassegnata – la cosiddetta zona di consegna – e scendere dall’auto.

Da qui, la vettura raggiungerà autonomamente e senza pilota un parcheggio multipiano, con diverse offerte di servizi: autolavaggio, punto di raccolta per spedizioni, distributore o colonnina di ricarica. Il tutto da sola!

Guida completamente autonoma

Audi AIcon è invece un visionario concept di berlina a cinque porte 2+2 posti con guida completamente autonoma, cioè senza volante e senza pedaliera. “Dal punto di vista del design, AIcon – riporta Ansa – coniuga in modo visionario innovazioni su trazione, assetto, digitalizzazione e sostenibilità”. Anche AIcon è stata progettata per funzionare in modalità esclusivamente elettrica e sarà in grado di percorrere fino a 800 chilometri. Il futuro dell’auto non è mai stato così vicino.

fonte: interris