Famiglia viveva sepolta in casa da rifiuti ed escrementi, il bimbo: “È tutta colpa mia”

0
  • di Biagio Chiarello

Da brividi cioè che la polizia ha trovato in una casa di Liverpool: pannolini sporchi, piatti non lavati da settimane, sacchi della spazzatura in ogni angolo. Un vero e proprio tugurio dove vivevano madre, padre e quattro bambini. Uno di loro, sorprendentemente, si è preso le responsabilità di questa situazione. Gli adulti sono riusciti ad evitare il carcere.

Viveva con i genitori e i suoi quattro fratelli in un vero e proprio tugurio: immondizia gettata in ogni angolo, piatti sporchi di settimane, resti di pasti, escrementi. E quando gli agenti dei servizi sociali lo hanno portato via, ha lasciato tutti interdetti: “È tutta colpa mia se siamo in questa situazione”. La polizia ha scoperto le terribili condizioni in cui i bambini vivevano dopo che una scuola aveva segnalato la loro prolungata assenza dai banchi. Gli ufficiali sono così giunti ad un indirizzo di Liverpool, nel Merseyside, e davanti si sono trovati una situazione scioccante.

Ai genitori è stato evitato il carcere (se la sono cavata con 150 ore di lavoro non retribuito) dopo che il giudice ha appreso del drammatico passato della madre: totalmente priva di istruzione e vittima di uno stupro da bambina. Gli imputati, che non sono stati nominati per proteggere l’identità dei bambini, “non si prenderanno più cura dei loro figli“, ha assicurato il procuratore Gerald Baxter.

“Gli agenti hanno trovato condizioni piuttosto scioccanti all’interno della casa a cominciare dal corridoio. C’erano tantissimi sacchi di immondizia disseminati per la casa, mentre su tutto il pavimento c’erano pannolini sporchi, alcuni dei quali sembravano calpestati. C’era anche un forte odore di urina stantia.”

Almeno due bambini, di circa due anni, indossavano solo un pannolino, mentre il più anziano, in età scolare, girava per casa in mutande. Tutti e quattro sono stati portati in un ospedale a Liverpool, dove i medici non hanno trovato alcun segno di lesioni inflitte deliberatamente. Tuttavia, gli esami ai quali sono stati sottoposti hanno evidenziato che alcuni soffrono di un ritardo nello sviluppo, mentre altri di problemi comportamentali e autismo. Passando alla sentenza, il giudice Robert Warnock ha affermato che il caso era estremamente “serio”. “Le circostanze in cui la polizia ha trovato questi bambini erano, come è stato riconosciuto da entrambi i genitori, vergognose”. E rivolgendosi direttamente agli imputati: “Le conseguenze sono state terribili, non per voi, ma per i bambini … Ora saranno allontanati dalla famiglia, e questa è una conseguenza diretta della vostra negligenza”.

Fonte: Fanpage