Per giocare ai videopoker, ecco cosa combina allo zio 88enne

0

Lascia in auto lo zio e spende ai videopoker la sua pensione

  • di Edith Driscoll

La vittima, un 88enne catenese, è rimasto nell’abitacolo per diverse ore

Un 88enne è rimasto in auto per diverse ore, lasciato lì da suo nipote. Quest’ultimo, 45 anni, intanto stava giocando con in videopoker abusivi di un circolo ricreativo a Catania, spendendo proprio i soldi, circa 400euro, che aveva prelevato dal conto dell’anziano che gestiva con una delega.

Come riferisce Il Giornale di Sicilia, lo ha scoperto la Polizia di Stato, che lo ha denunciato per aver abbandonato una persona anziana di cui doveva aver cura. L’auto è stata trovata dagli agenti con i finestrini alzati. L’anziano era senza scarpe ed in palese stato confusionale.

Il circolo, dove gli agenti avrebbero trovato numerosi avventori e sequestrato 10 videopoker, è stato controllato nell’ambito di un’operazione di contrasto al gioco d’azzardo nei quartieri Picanello, Borgo – Sanzio, Barriera, San Cristoforo e San Giorgio-Librino, conclusasi con la denuncia di 29 persone per gioco d’azzardo aggravato e raccolta abusiva di scommesse e sanzioni per 100mila euro.

Le forze dell’ordine hanno inoltre sequestrato un intero locale dove si giocava d’azzardo, sei computer e vario materiale elettrico, 72 apparecchiature video-giochi manomesse circa mille gettoni usati per l’attivazione dei giochi d’azzardo e stampanti termiche. L’ingresso del locale era oscurato da una doppia porta in ferro e vetro. Nei pressi della stessa Piazza Lincoln – aggiunge Il Giornale di Sicilia – gli agenti hanno anche scoperto delle sale adibite a casinò nascoste all’interno di un’attività commerciale di servizi alle imprese risultata fittizia. Una sala giochi d’azzardo e scommesse illegali è stata anche scoperta in un deposito di San Giorgio.

Fonte: interris