In Italia il più grosso ragno europeo: ecco dove si trova e come è arrivato

0
ragno europeo

Il più grosso ragno europeo avvistato nelle campagne toscane – di Redazione Fanpage

L’esemplare di macrothele calpeiana trovato nelle campagne tra Venturina e Suvereto, in provincia di Livorno.

Il morso di questo tipo di ragni può provocare dolore visto che l’animale è grosso ma non è velenoso.

È considerato una specie aliena in Italia visto che il suo habitat naturale si trova tra il sud della Spagna e il nord Africa, anche per questo ha destato molta curiosità il ritrovamento, avvenuto nelle campagne toscane, di un grosso ragno nero classificato poi come esemplare di macrothele calpeiana.

Il più grosso ragno europeo in assoluto

Si tratta del più grosso ragno europeo in assoluto e per questo spesso fonte di paura tra chi lo avvista anche se in realtà è appartenente ad una specie completamente innocua.

Come racconta Il Tirreno , il ritrovamento è avvenuto alla fine di luglio quando qualcuno ha portato dei resti di un grosso aracnide trovato nella campagna tra Venturina e Suvereto. Le successive analisi hanno confermato poi i sospetti.

“È un ritrovamento interessante, il primo in Toscana” ha spiegato il presidente del Centro di entomologia Microcosmo dove l’animale è stato portato.

In realtà non è la prima segnalazione in Italia ma negli ultimi 5 anni, le volte in cui un macrothele calpeiana è stato avvistato si possono contare sulle dita di una mano.

La risposta dei docenti dell’Università di Torino ha confermato la classificazione. Si tratta del più grosso ragno europeo. In Italia poche le segnalazioni. Certo arriva da noi con l’importazione di ulivi ornamentali. Anche se le dimensioni sono notevoli non è pericoloso né velenoso” ha aggiunto l’esperto.

Il morso del macrothele calpeiana può solo provocare dolore visto che è grosso ma il suo morso non è velenoso.

Titolo originale: Il più grosso ragno europeo avvistato nelle campagne toscane – Fonte Fanpage