Obbligo vaccinale flessibile: GSK entra in Senato accompagnato dal M5s

2
gsk

GlaxoSmithKline (GSK) entra in Senato, un convegno organizzato proprio durante la discussione del Ddl sull’obbligo vaccinale flessibile

Comunicato Stampa del Comitato Libertà di Scelta. SANITA’: GOVERNO DEL CAMBIAMENTO O CONFLITTO DI INTERESSI?

GLAXOSMITHKLINE ENTRA IN SENATO MENTRE SI DISCUTE IL NUOVO PIANO VACCINALE

Alla 12a Commissione Igiene e Sanità in Senato è affidato l’incarico, in sede redigente, di sviluppare un nuovo testo normativo in materia di prevenzione vaccinale.

Il 2 ottobre scorso la Commissione ha deciso di farlo utilizzando quale punto di partenza il DDL 770/2018 a firma dei Senatori Patuanelli e altri.

Le ore 10.00 del giorno 9 ottobre sono il termine ultimo concesso dal Presidente della Commissione Igiene e Sanità Pierpaolo Sileri (M5S) per la presentazione delle richieste di audizioni al Senato, audizioni preliminari alla trattazione del DDL 770/2018.

Immediatamente dopo questo termine, dalle ore 10.30 dello stesso 9 ottobre, presso la Sala degli Atti parlamentari, Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini”, si terrà il convegno “Global Health: l’Italia driver di best practice” promosso da GlaxoSmithKline.

Il Presidente Pierpaolo Sileri è annunciato come presente ai saluti istituzionali durante l’apertura del convegno sponsorizzato dall’azienda farmaceutica, volto a illustrare i propri prodotti e a sottolineare la dimensione strategica assunta dall’Italia quale capofila per le strategie vaccinali a livello mondiale, accogliendo di fatto GSK direttamente in Senato subito dopo aver raccolto le richieste di audizione per la discussione del nuovo Disegno di Legge.

Nel frattempo, presumibilmente poiché sul web è spontaneamente montata una protesta, visto che risultava evidente che questo incontro del Senatore Sileri poteva ritenersi quanto meno inopportuno, improvvisamente dal sito che presentava l’evento è scomparso il suo nome.

Lo stesso è avvenuto per la chiusura dell’incontro, affidata a Emanuela Del Re (M5S), Viceministro al Ministero degli Affari Esteri, poi scomparsa anche lei dal volantino e dal sito degli organizzatori. Alleghiamo la locandina originale.

Tra i relatori, due importanti cariche GSK dell’area sviluppo vaccini: Rino Rappuoli e Allan Saul, che siederanno accanto a Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e membro dell’Executive Board WHO (Organizzazione Mondiale della Salute -NdR).

Il Comitato Libertà di Scelta, che racchiude al suo interno 70 realtà e associazioni attive su tutto il territorio nazionale, il 20 settembre scorso ha depositato alla Camera la Legge di iniziativa popolare per la raccomandazione vaccinale, accompagnata da 75.000 firme certificate raccolte in sole quattro settimane in tutti i Comuni italiani presso le cui sedi i cittadini si sono recati): un’iniziativa che ha visto una grande e sentita partecipazione della popolazione.

Il Comitato, in occasione della consegna della Legge di iniziativa popolare, ha fatto richiesta di avere la Sala Stampa alla Camera o in Senato per presentare la proposta stessa, ma questa possibilità – nonostante fosse già stata concessa ad altri per ragioni analoghe – è stata negata.

Alla luce di quanto programmato per il 9 ottobre in Senato, e per sanare questo evidente squilibrio nella concessione degli spazi istituzionali, il Comitato ha chiesto formalmente al Presidente della Camera Onorevole Roberto Fico di concedere la Sala Stampa per la presentazione della Legge di iniziativa popolare. Siamo in attesa di risposta.

gsk

2 Commenti

  1. Strano comportamento, da parte di chi si definisce populista: fai entrare in Parlamento solo i rappresentanti del’industria farmaceutica mentre neghi l’accesso alle associazioni di genitori preoccupati….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here