Il bimbo non mangia? 5 trucchi per fargli mangiare di tutto

0

Il bimbo è “schizzinoso” a tavola? 5 trucchi per fargli mangiare anche cibi salutari

  • di Valeria Paglionico

I vostri bambini sono schizzinosi a tavola e non mangiano quasi nulla? Niente paura, esistono dei piccoli trucchi da mettere in atto per cambiare le loro abitudini: ecco quali sono.

I vostri bambini sono schizzinosi a tavola e non mangiano quasi nulla? Non siete i soli. Secondo alcuni studi condotti da Kathryn Walton e Jess Haines, esperti di nutrizione dell’Università di Guelph in Ontario. quasi il 50% dei genitori si ritrova in una situazione simile, tanto che spesso durante i pasti si vengono a creare delle vere e proprie lotte. E’ possibile, però, metterei atto alcune abitudini che faranno cambiare idea ai vostri piccoli: ecco quali sono.

1. Non essere pressanti – Quando un bambino arriva all’età prescolare, comincia a cambiare le sue abitudini alimentari. Sviluppa infatti un senso di indipendenza e non di rado sviluppa un vero e proprio rifiuto nei confronti di alcuni cibi. La prima cosa da fare per evitare che la situazione peggiori è non essere pressanti. I piccoli “schizzinosi” cambieranno le loro abitudini alimentari con l’avanzare dell’età.

2. Essere accomodanti ma senza accontentarli sempre – I bambini “schizzinosi” mangiano solo alcuni alimenti, rifiutando tutto ciò che non rientra al 100% tra i loro gusti. Anche se bisogna fare attenzione alle loro preferenze, è fondamentale non accontentarli sempre. Una volta alla settimana gli si può preparare il loro piatto preferito, mentre nei restanti giorni gli si dovrà far provare qualche nuovo ortaggio o qualche ricetta salutare.

3. Chiedergli di assaggiare nuovi cibi – Fare pressione sul bambino nella speranza che cominci a mangiare i cibi che proprio non gli piacciono è assolutamente sbagliato poiché potrebbe avere l’effetto opposto. Sarebbe bene, piuttosto, a pensare a delle strategie, come dare una ricompensa quando si finisce un piatto che non si era mai mangiato oppure aggiungere qualche stuzzichino al quale non riesce a resistere.

4. Fargli compagnia durante il pranzo e la cena – Mangiare con il bambino quando gli si fanno provare dei cibi nuovi è fondamentale per convincerlo a non essere più “schizzinoso”. E’ un modo per dare il buon esempio e per dimostrare che anche un piatto all’apparenza non troppo buono può rivelarsi gustoso.

5. Coinvolgerlo nella preparazione delle ricette – Coinvolgere tutta la famiglia nella preparazione di un pasto è un trucco perfetto per non mettere pressione al piccolo quando si parla di cibo. In questo modo, infatti, si sentirà parte di un momento giocoso e vorrà assaggiare i manicaretti che sono nati proprio grazie al suo contributo.

Fonte: Fanpage