Il cavallo che si sente cane e il casalingo: il nuovo libro per insegnare ai bambini a diventare trans

0
  • di Leone Grotti

Va molto di moda in Svezia il nuovo libro per bambini da uno a tre anni “Hästen & Husse”. Per l’autrice è un modo per sfatare il «tabù dei bambini transgender»

«Il tema delle coppie omosessuali è diventato ormai mainstream mentre quello dei bambini transgender è ancora tabù nella società». È per questo che l’autrice e docente universitaria svedese Susanne Pelger ha deciso di realizzare un nuovo libro per bambini dagli uno ai tre anni, molto in voga in Svezia, intitolato Hästen & Husse (Il cavallo e la casalinga).

I personaggi non sono quello che sembrano. L’animale infatti è un cavallo che si identifica come un cane e vuole agire di conseguenza, rosicchiando gli ossi, inseguendo i gatti e giocando con la palla. La casalinga invece è un uomo che quando torna a casa si abbiglia come una donna, indossando la gonna, mettendosi il rossetto e lavorando a maglia. L’obiettivo è introdurre i neonati fin dalla più tenera età al tema della transessualità e del transgenderismo per spiegare loro che «possono essere ciò che vogliono» a prescindere dal sesso di appartenenza.

«Ci sono molte varianti del gender, non è determinato», ha dichiarato l’autrice in un servizio della televisione di Stato svedese, Svt. Parlando della reazione di alcuni bambini di due anni dopo la lettura guidata del libro, spiega: «Quando ho chiesto se gli uomini possono mettersi il rossetto e portare la gonna, mi hanno risposto: “Sì”. Ognuno è come si sente di essere. Questa è la cosa migliore».

Contrariamente a quanto sostiene l’autrice, il tema non è affatto tabù in Svezia. Secondo la psichiatra Louise Frisén, nell’ultimo anno i casi di bambini che vogliono cambiare sesso sono aumentati del 100 per cento. Ed è anche per questo che a giugno il governo svedese ha annunciato di voler introdurre una legge che punisca con sanzioni e ammende chi non si rivolge a una persona usando il suo pronome preferito, a prescindere dal sesso di nascita. Molti asili in Svezia, inoltre, hanno cominciato a eliminare di rivolgersi ai bambini come “maschi” o “femmine”, preferendo invece il pronome neutro “hen”, per permettere ai bambini di diventare ciò che vorranno da grandi senza influenzarli.

Sul sito della case editrice del libro Hästen & Husse le recensioni sono entusiaste: «Il testo è davvero cool. Il cavallo si comporta come un cane ed è molto divertente. I disegni sono allegri e il messaggio è l’ideale per bambini di questa età: sii ciò che senti. Lo raccomando a tutti!».

Fonte: Tempi