Il miglior regalo per i bambini è il nostro TEMPO

0
  • di Jennifer Delgado Suárez

Ricordi cosa ti ha fatto sentire speciale quando eri piccolo? È probabile che siano stati quei momenti che hai condiviso con i tuoi genitori, quando ti sentivi amato e accettato. Tuttavia, il 70% dei genitori di oggi affermano di avere poco tempo per giocare con i loro figli.

Secondo uno studio dell’Osservatorio del Gioco Infantile, i bambini trascorrono solo il 10% del loro tempo in compagnia dei loro genitori, anche se il 60% dei più piccoli desiderano che i loro genitori siano presenti nel tempo libero. Così, quando passiamo del tempo con i bambini, è importante assicurarsi che sia tempo di qualità.

La solitudine infinita dei bambini

Era scesa la notte, ma il ragazzino stava lottando contro il sonno, voleva stare sveglio perché aspettava il suo papà. Gli occhi maliziosi si stavano chiudendo quando la porta della camera si aprì.

– Papà, posso farti una domanda?

– Sì, certo.

– Papà, quanti soldi guadagni in un’ora? – chiese con gli occhi spalancati.

Suo padre, arrabbiato e stanco, rispose in modo tagliente.

– Questo non è affar tuo, perché me lo chiedi?

– Voglio solo sapere, per favore, dimmi quanto guadagni in un’ora?

Il padre rispose infastidito.

-100 euro all’ora.

Il bambino diventò triste.

– Quindi, posso chiederti in prestito 50 euro?

Il padre divenne furioso.

– Se volevi sapere quanto guadagno per chiedermi dei soldi per comprare uno stupido giocattolo, allora resta nella tua camera, non uscire e pensa perché sei così egoista. Io lavoro duro ogni giorno e non mi piace avere a che fare con un comportamento così infantile.

Il bambino rimase in silenzio. Il padre uscì dalla stanza chiedendosi come fosse possibile che suo figlio gli facesse certe domande.

La mattina seguente, più tranquillo, si rese conto che in realtà non sapeva perché suo figlio gli chiese il denaro. Dopo tutto, il bambino non gli chiedeva soldi così frequentemente. Quindi, prima di partire per il lavoro parlò di nuovo con lui.

– Forse sono stato troppo duro con te. Ieri ho avuto una dura giornata di lavoro. Ecco i 50 euro che mi hai chiesto.

Il bambino sorrise raggiante.

– Oh, grazie papà!

Corse nella sua stanza e tornò con diverse monete e qualche banconota sgualcita. Il padre, vedendo che il ragazzo aveva già dei soldi si arrabbiò di nuovo. Il bambino contò lentamente i soldi, poi guardò il padre.

– Perché vuoi più soldi se ne hai già abbastanza?

– Perché non ne avevo abbastanza, ma ora sí, disse con entusiasmo. – Papà, ora ho 100 euro. Posso comprare un’ora del tuo tempo? Per favore, cerca di tornare a casa presto oggi, mi piacerebbe giocare e cenare con te.

Al padre gli si spezzò il cuore. Abbracciò suo figlio e gli chiese di perdonarlo.

Ricorda che il miglior modo per investire il nostro tempo è farlo nella famiglia, con le persone che abbiamo accanto e nei nostri cuori. Se moriamo domani, in pochi giorni qualcuno ci sostituirà sul lavoro, ma per la famiglia ei figli che ci lasciamo alle spalle, sarà una perdita eterna. Valorizza il tempo che passi con la tua famiglia, perché non c’è niente di più prezioso. E assicurati di far sentire ai tuoi figli quanto li ami.

Non basta amare, è necessario dimostrare l’affetto

1. Spegni il telefono. Quando arrivi a casa, spegni il telefono e dedica almeno mezz’ora ai tuoi figli. I piccoli saranno molto contenti di sapere che hanno la massima attenzione, senza che tu venga distratto dai messaggi. Infatti, il 33% dei bambini si lamentano che i loro genitori passano la maggior parte del loro tempo con il telefonino. Dedicargli la massima attenzione farà in modo che ogni minuto valga la pena. In questo modo gli stai dicendo che per te sono molto importanti.

2. Spegni il televisore e tutti i dispositivi durante i pasti. Quando tutta la famiglia si siede a tavola, è importante che niente competa per l’attenzione dei genitori e dei bambini, come gli spot televisivi o messaggi in arrivo. A tavola si possono creare momenti molto piacevoli, oltre al fatto che scollegare tutti i dispositivi vi permetterà di godere di più dei cibi e della compagnia.

3. Fai in modo che il momento di andare a dormire sia magico. I bambini piccoli, in particolare, avranno dei ricordi preziosi di quei minuti in cui gli rimbocchi le coperte e gli leggi una storia. Questa abitudine non è solo confortante, ma crea anche un legame molto speciale e intimo, inoltre la lettura stimola lo sviluppo del cervello dei bambini.

4. Non fargli mancare baci, abbracci e carezze. 
I bambini hanno bisogno del contatto fisico, soprattutto quando sono piccoli. Attraverso baci, abbracci e carezze si mostra loro amore e affetto. I benefici degli abbracci sono enormi e stimolano la produzione di neurotrasmettitori come la dopamina e l’ossitocina, che li faranno sentire più rilassati e miglioreranno la fiducia e il legame emotivo. Un bambino che si sente amato, sarà un bambino che si ama e crede in se stesso, che non si vergogna di mostrare il suo affetto.

5. Parla con lui guardandolo negli occhi.
 Il modo migliore per comunicare con i bambini è quello di guardarli dritto negli occhi. Il contatto visivo è molto importante perché cattura l’attenzione, che di solito è diffusa durante i primi anni. Inoltre permette di stabilire una connessione più personale. Così, quando i bambini sono piccoli, è consigliabile che i genitori gli si avvicinino per parlare con loro, in modo da essere al loro livello.

6. Fallo partecipare al processo decisionale. Molti genitori credono che i loro figli siano troppo immaturi per decidere. Anche se è vero che non hanno molta esperienza di vita, questo non significa che non abbiano i loro gusti e preferenze. Pertanto, per quanto possibile, chiedete il suo parere in merito alle decisioni che lo riguardano. Così il bambino si sentirà apprezzato e svilupperà una sana autostima, in questo modo in futuro sarà una persona più sicura di sé che non permetterà che gli altri decidano per lui.

7. Gioca con lui. Uno dei più bei ricordi dell’infanzia è riferito al gioco. Anche se i bambini crescono e avranno i loro compagni di gioco, il piacere di giocare con i genitori non può essere sostituito. È interessante notare che molti bambini hanno detto che sentivano che i loro genitori facevano troppe cose e le loro giornate erano eccessivamente programmate. A volte è necessario passare un po’ di tempo insieme solo per giocare e divertirsi, senza alcun piano, lasciando che tutto fluisca naturalmente. In realtà, il gioco non fa bene solo ai bambini ma anche ai genitori, perché li aiuta ad alleviare lo stress e dimenticare le preoccupazioni quotidiane.

8. Offrigli dei piccoli segni d’affetto. Non ci deve essere un motivo per dire a tuo figlio che lo ami. Non stancarti di dirglielo e offrigli sempre dei piccoli segni di affetto. Scrivigli delle note simpatiche, offrigli dei piccoli regali fatti con le tue mani… In questo modo il bambino imparerà ad apprezzare anche i piccoli dettagli.

9. Celebra i suoi successi e gli sforzi che fa. Non denigrare mai i suoi risultati, per quanto piccoli, celebrali e incoraggialo a continuare sforzandosi. Tuttavia, ricorda che lodarlo eccessivamente può distruggere la sua autostima, quindi è essenziale dare importanza agli sforzi che ha fatto, piuttosto che alle sua capacità di base. Questo è uno dei più grandi regali che puoi fargli nella vita.

10. Disciplina con amore. I bambini hanno bisogno di alcune regole e norme dato che queste li aiutano a mantenersi al sicuro e danno un senso al loro mondo e gli indicano cosa ci si aspetta da loro. Ma è necessario che ti assicuri di punire i comportamenti cattivi, non il bambino. Non condizionare mai il tuo amore al suo comportamento con frasi del tipo “se diventi un bambino cattivo non ti amerò più”. Fagli sapere che lo ami, anche se quello che ha fatto è sbagliato. Si può disciplinare con amore.

FONTE: Angolo della psicologia