Il Papa censurato (anche da Famiglia Cristiana!): ecco cos’ha detto sui migranti

0
il papa

Il Papa contro la tratta dei migranti: oscurato il suo discorso (ma lo aveva già detto!)

«Le rotte migratorie sono spesso utilizzate da trafficanti e sfruttatori per reclutare nuove vittime della tratta».

No, non ci siamo messi anche noi a citare Matteo Salvini. Lo ha detto Papa Francesco durante l’Angelus di domenica.

Ti potrebbe interessare anche: Vaccini: sacerdote attacca Avvenire e Famiglia Cristiana «Mondo scientifico cattolico è una vergogna»

Parole riprese dagli organi di stampa vicini all’attuale governo e oscurate dagli altri, troppo impegnati a dipingere il Pontefice come sponsor dell’immigrazionismo a prescindere (riuscendo ad ingannare molti).

Giustamente sul quotidiano La Veritàsi legge«Papa Francesco, da alcuni considerato un paladino dell’antisalvinismo, ha inferto un duro colpo ai fanatici dell’accoglienza senza se, senza ma, senza limiti e senza regole».

E la reazione è stata questa: Repubblica ha completamente evitato di parlarne, mentre su Il Corriere è apparso solo un trafiletto.

Anche Famiglia Cristiana ha taciuto il discorso (bisognerebbe quindi domandarsi sul suo uso strumentale della religione a fini politici, cioè la stessa accusa che la rivista rinfaccia -non senza torti, seppur con toni assurdi- al ministro Salvini).

Al contrario, ampio spazio hanno avuto le parole del Papa su LiberoIl Giornale e blog di destra.

Accompagnate, purtroppo, con sciocchi commenti: “si è svegliato, finalmente”, “ha scoperto l’acqua calda” e “inizia a dire cose cattoliche”.

Il ministro dell’Interno, Salvini, si è detto «contento» per il fatto che «anche il Santo Padre ritenga la tratta di esseri umani un crimine infame».

Paradossalmente, però, ha più ragione chi non ha riportato la notizia piuttosto che coloro che l’hanno ritenuta una novità.

Infatti, la notizia non c’è: anche in questo caso, Francesco lo aveva già detto in diverse occasioni.

Il Papa sull’immigrazione, i precedenti

Se domenica, Giornata Mondiale contro la tratta di personeha ricordato che «è responsabilità di tutti denunciare le ingiustizie e contrastare con fermezza questo vergognoso crimine», cioè la tratta di migranti, nel febbraio scorso Papa Bergoglio si era scagliato contro

«le organizzazioni criminali, dedite alla tratta di persone, che usano queste rotte migratorie per nascondere le proprie vittime tra i migranti e i profughi. Invito pertanto tutti, cittadini e istituzioni, a unire le forze per prevenire la tratta e garantire protezione e assistenza alle vittime». – Continua a leggere su UCCR.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here