Ischia: strani cerchi nel mare filmati da un abitante prima del terremoto VIDEO

16

Si Chiama Vicente Schiano, abita a Ischia e ha pubblicato, sul suo profilo Facebook, un video abbastanza inquietante, che trovate in fondo all’articolo. Dai commenti sembra che sia stato girato a Sant’Angelo, sul versante sud dell’Isola, quindi dalla parte opposta all’epicentro del terremoto del 21 agosto.

Si vedono cerchi concentrici che si allontanano dallo stesso punto centrale. Lo stesso autore del video ammette che solo questa volta gli è capitato di assistere a una scena simile. Il video è stato girato venerdì 9 giugno, quindi quasi due mesi e mezzo fa.

Da profani ci chiediamo: si potrebbe trattare di una specie di precursore? I geologi e i vulcanologi hanno detto che nessuno strano fenomeno poteva far ipotizzare che in quella zona si sarebbe verificato un terremoto. Ma forse non avevano visto questo filmato.

Cosa può generare dei simili cerchi in superficie? Qualcosa si stava muovendo sul fondo? Forse c’era una fuoriuscita di qualche sostanza dal fondo marino? Speriamo che presto questo documento venga visionato da degli esperti in grado di dare spiegazioni.

Posted by Vicente Schiano on Monday, August 21, 2017

16 Commenti

  1. è facile che si tratti delle energie telluriche che prima del terremoto fuoriescono dal fondale marino. Purtroppo non in quantità sufficiente da impedire il successivo terremoto

  2. Ragazzi non leggete i commenti sono dei trolls del BD che nascondono la complicità criminale di chi crea terremoti per colpire la gente. Peggio dei nazisti: siete della fgna feccia nazi drogato comunista. Norimberga 2 ce vorrebbe per questi mafiosi

    • le attività umane, ad esempio la telefonia mobile, producono un bombardamento della ionosfera. Tutti i sistemi di trasmissione umana si basano sulla riflessione data dalla ionosfera. E’ stato Guglielmo Marconi ad insegnarcelo. Basterebbe solo questo ad alterare il ritmo magnetico solare-terrestre e così aumentare il numero e la potenza dei terremoti. Purtroppo c’è anche l’attività antropica intenzionale di gruppi di potere che credendo di poter dominare la natura causano e causeranno sempre più terremoti. Un esempio sono quelli dell’H.A.A.R.P. che si sono impossessati per fini bellici e di controllo degli studi di Tesla. A tutto per fortuna c’è rimedio.

  3. Anche se il terremoto c’è stato dalla parte opposta dell’isola, prima del sisma si potrebbe essere creata una tale pressione sotto alla crosta, ricordiamoci che l’italia si trova nel bel mezzo del combattimento fra placca africana e placca euroasiatica, la prima vuole posto l’altra non vuole darglielo, ipotizzo che forse tale pressione prima del rilascio del terremoto con la rottura delle placche circostanti possa avere prima creato tali cerchi in mare.

  4. caro fabio impara a guardare bene il video poi essendo stato girato il 9 giugno non mi sembra ci siano motoscafi attorno prima di parlare pensa e non sparare boiate

  5. Davvero non avete mai visto le scie lasciate da motoscafi e moto d’acqua?
    Il fumo, l’olio e gli altri idrocarburi incombusti vengono scaricati direttamente nell’acqua e cosa fa l’olio sull’acqua? la rende “liscia come l’olio”. Da qui la differenza: dove l’acqua è sporca d’olio è liscia e sembra più chiara perché non ha le piccole increspature del resto del mare.
    Ora che uno da Bolzano non lo sappia ci sta, ma uno che vive ad Ischia e vede il mare tutti i giorni…

  6. In Natura nulla é improvviso, c’é sempre un evolversi dei fatti di cui in merito ai fenomeni tellurici non siamo molto informati ad eccezione del fatto in corso. Eppure intorno a noi tutto si muove lentamente come pure in profondità, creando fughe e concentrazioni di sostanze esplosive con danni improvvisati. Il terremoto é sicuramente dovuto a enormi esplosioni sotterranee a varie profondità che fanno tremare una determinata area sino in superfice con movimenti andulatori o sussultori secondo la formazione della crosta terrestre. I vulcani attivi fungono da valvola di sfiato su addizionali esplosioni che causerebbero altri terremoti.

    • quindi mo co sta cazzata che hai scritto , qual è la tua intenzione ? quella di creare stupidi allarmismi riguardo al vesuvio ?

      • Carissimo Cris Cazzata, nessun mo ne ma e neanche me. Fra il Vesuvio e l’Etna ci sono 12 vulcani uno più grande dell’altro che momentaneamente sono dormienti, ma potrebbero risvegliarsi all’improvviso senza dare alcuna possibilità di fuga neanche ai più stupidi. Cordiali saluti. Se tu avessi bisogno di ulteriori spiegazioni scientifiche consulta l’Enciclopedia, unica fonte di informazioni culturali..
        Anthony Ceresa Italia International Association.

        • l’etna non è affatto spenta, anzi è attivissimo , giorno dopo giorno si fa sentire e si fà ammirare in piena eruzione.

          • In effetti Anthony non ha mai scritto che l’Etna non è attivo, se leggi dice ” Fra il Vesuvio e l’Etna ci sono 12 vulcani uno più grande dell’altro che momentaneamente sono dormienti, ma potrebbero risvegliarsi all’improvviso”,

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here