L’atto di carità di un bambino di 7 anni lo ha portato a trovare l’amore della sua vita

0
  • di Starla Hester

Una scatola di scarpe li ha uniti a migliaia di chilometri di distanza

Chi avrebbe detto che un atto di carità gli avrebbe fatto conoscere l’amore della sua vita? È proprio quello che è successo quandoTyrel Wolfe ha partecipato a un progetto natalizio che invia scatole di scarpe piene di giocattoli e altri oggetti ai bambini bisognosi.

Nel 2000, quando Tyrel aveva appena 7 anni, ha inviato una scatola di scarpe a una bambina delle Filippine, Joana Marchan. All’epoca lei aveva 8 anni, e ha ricevuto la scatola insieme a una fotografia in cui Tyrel appariva con un costume da cowboy. Joana gli ha mandato un biglietto di ringraziamento, che però lui non ha mai ricevuto. La ragazzina non ha mai dimenticato il bambino che le aveva mandato quel regalo.

14 anni dopo, Joana era su Facebook e si è chiesta incuriosita cosa fosse successo al bambino di cui ancora conservava la foto. Nel 2009 gli ha inviato una richiesta di amicizia, ma lui l’ha ignorata non sapendo da chi provenisse. Due anni dopo Joana ha riprovato. Questa volta lui ha accettato la richiesta e le ha inviato un messaggio chiedendole come si conoscessero. Non ricordava molto della scatola di Natale fino a quando sua madre gli ha detto che aveva partecipato a un’iniziativa tramite la sua chiesa. Scrivendosi, Tyrel e Joana hanno scoperto che erano entrambi molto religiosi e condividevano l’amore per la musica cristiana.

Si sono scritti per un anno su Facebook prima che Tyrel decidesse che doveva vedere quella ragazza con cui aveva tanto in comune. Nel 2013, pur ansioso al pensiero di recarsi da solo in un Paese tanto lontano, ha usato i suoi risparmi per comprare un biglietto per le Filippine. Quando ha visto Joana per la prima volta ha capito che quel viaggio era valso ogni centesimo. È stato amore a prima vista per quei due ragazzi di diverse parti del mondo uniti da una scatola di scarpe.

Joana ha ricordato la prima volta in cui ha visto Tyrel: “Quando ho visto il suo viso, un sentimento sorprendente mi ha invasa”. Il ragazzo ha provato la stessa cosa: “Sono stato subito attratto da lei. Quando sono arrivato e l’ho vista ho dovuto darmi un paio di pizzicotti perché pensavo che fosse un sogno”.

La coppia si è sposata il 5 ottobre 2014, e in onore del modo in cui si è conosciuta ha fatto portare agli ospiti delle scatole di Natale da distribuire ai bambini bisognosi. Oggi Tyrel e Joana vivono a Midvale, nell’Idaho (Stati Uniti), vicino ai genitori di Tyrel, e di recente hanno avuto il loro primo bambino.

L’organizzazione che li ha uniti si chiama Samaritan’s Purse, è cristiana e offre aiuto materiale e spirituale ai bisognosi in tutto il mondo. Serve vittime di guerra, povertà, malattie e disastri naturali dal 1970, condividendo al contempo l’amore di Gesù Cristo. Un modo in cui Samaritan’s Purse aiuta i bisognosi è l’Operazione Christmas Child, il progetto a cui Tyrel ha partecipato anni fa. Dal 1993, il progetto ha consegnato più di 100 milioni di scatole a bambini di oltre 130 Paesi.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

fonte: aleteia