Malta, l’auto esplode: morta la blogger anti-corruzione Daphne Caruana Galizia

0
  • di Manuela Petrini

Il premier dell’isola, Joseph Muscat, ha detto che si è trattato di un “barbaro attacco”.

La blogger anti-corruzione di MaltaDaphne Caruana Galizia, è deceduta nelle prime ore del pomeriggio in seguito all’esplosione della sua auto, una Peugeot 108.Come riferito dalle forze dell’ordine locali, la deflagrazione è avvenuta in una strada non molto distante dall’abitazione della giornalista che aveva indagato sui Malta Files.

Giallo sulle cause dell’esplosione

Al momento non è ancora chiaro cosa abbia causato la potente esplosione. La blogger aveva pubblicato il suo ultimo articolo alle 2.35, mentre lo scoppio – che ha disseminato i rottami dell’auto nella zona circostante – si è verificato circa 25 minuti dopo.

Solo quindici giorni fa, la giornalista aveva depositato una denuncia alle forze dell’ordine locali riferendo di aver ricevutominacce di morte. La polizia maltese, al momento, non ha ancora identificato ufficialmente il cadavere carbonizzato rinvenuto all’interno della Peugeot.

Il premier Muscat: “Un atto barbaro”

Il primo ministro di Malta, Joseph Muscat, ha fortemente condannato l’uccisione di Caruana Galizia, definendolo un atto “barbaro” e ha ordinato alle forze di sicurezza di compiere tutti i passi per giungere all’individuazione e all’arresto dei responsabili.

“Oggi è un giorno nero per la nostra democrazia – ha sottolineato Muscat -. Non avrò pace finché non verrà fatta giustizia. Tutti sanno che Caruana Galizia mi ha criticato fortemente sia a livello politico che personale. Ma nessuna rivalità – ha concluso il premier – giustifica una morte del genere”.

FONTE: In  Terris