Modena: scompare nel nulla dall’ospedale, ritrovato dopo 3 anni in un vano per i tubi

0

Scompare durante ricovero, corpo trovato 3 anni dopo in ospedale: familiari risarciti

  • di Antonio Palma

In stato confusionale, Primo Zanoli si allontanò dalla sua stanza ma finì in un vano tecnico per i tubi: ritrovato cadavere nello stesso ospedale solo tre anni dopo. Morto lentamente per il freddo e gli stenti senza che nessuno se ne accorgesse.

Seicentomila euro a titolo di risarcimento danni nei confronti della moglie e delle figlie della vittima. È questa la cifra che  l’Usl di Modena dovrà sborsare in favore la famiglia di Primo Zanoli, il 64enne modenese scomparso nel nulla dall’Ospedale modenese di Baggiovara dove era ricoverato e ritrovato ormai cadavere tre anni dopo nello stesso nosocomio.

La transazione fa parte di un accordo extragiudiziale raggiunto tra l’assicurazione dell’azienda sanitaria e i parenti della vittima  che quindi probabilmente non andranno avanti nella causa civile intentata contro l’ospedale.

Determinante ai fini dell’accordo però sembra essere stato proprio il responso del consulente tecnico del giudice, il quale ha sottolineato come sarebbe stata necessaria nei confronti di Zanoli una maggiore sorveglianza da parte degli addetti sanitari. Come ricostruito durante le indagini, infatti, il 64enne si sarebbe allontanato volontariamente ma solo perché aveva assunto dei farmaci dopo un intervento chirurgico che aveva subito e che avevano compromesso la sua lucidità mentale.

Era la notte tra il 30 ed il 31 dicembre del 2011 infatti quando Primo Zanoli scomparve nel nulla senza che nessuno ne sapesse niente mentre era ricoverato. Dopo inutili ricerche, il caso sembrava essere una della tante misteriose sparizioni fino a che tre anni dopo, nell’ottobre del 2014, il corpo ormai senza vita dell’uomo venne rinvenuto in un cavedio dello stesso ospedale emiliano. Il 64enne è precipitato da un’altezza di una decina di metri nell’intercapedine, un  vano tecnico per i tubi dell’aerazione, ma è morto lentamente per il freddo e gli stenti senza che nessuno se ne accorgesse.

Fonte: fanpage.it