Overdose di caffè: ecco cosa ti succede quando esageri e dosi consigliate

0
Overdose di caffè

Overdose di caffè: quanta caffeina è accettabile, sintomi di overdose e quando chiamare un medico

La leggenda narra che il famoso romanziere francese Honoré de Balzac poteva bere 40-50 tazze di caffè quando si metteva a lavorare. Se è vero, il consumo di abbondante quantità di caffè potrebbe essere stata la causa della sua morte precoce: Balzac morì nel 1850 all’età di 51 anni, appena cinque mesi dopo essersi sposato.

È ben noto che la caffeina può renderti più sveglio e vigile e ha anche alcuni benefici per la tua salute fisica. Ma per ottenere dei benefici e non mettere a rischio la tua salute, dovresti consumare caffeina con moderazione. Agli adulti in buona salute si consiglia di consumare non più di 400 mg di caffeina al giorno. I bambini non devono consumarla affatto, e la quantità massima raccomandata di questa sostanza per gli adolescenti è 100 mg. Le donne incinte e quelle che allattano dovrebbero limitare l’assunzione di caffeina a 200 mg al giorno, ma è meglio per loro chiedere a un medico se possono consumarla.

Mentre ci sono alcune prove che la caffeina e altre sostanze del caffè possono favorire la salute del cuore, le persone che hanno già problemi cardiaci dovrebbero chiedere al loro medico se possono assumere caffeina senza rischi.

Quali sono le fonti di caffeina? Ovviamente il caffè è la bevanda più popolare che contiene caffeina. 340 grammi di caffè nero contengono 260 mg della sostanza. Altre fonti di caffeina sono bibite gassate, alcune bevande sportive, bevande energetiche, cioccolata, tè verde e tè nero. Contrariamente alla credenza popolare, il tè nero contiene più caffeina rispetto al tè verde.

Quali sono i sintomi dell’overdose di caffeina? Se hai consumato troppa caffeina, potresti riscontrare i seguenti sintomi: irrequietezza, ansia e irritabilità, battito cardiaco accelerato, problemi digestivi come nausea e diarrea, aumento della sete, mal di testa e vertigini.

Se i sintomi sono lievi, puoi alleviarli stando a casa, bevendo tanta acqua, facendo un po’ di esercizi moderati e mangiando cibi ricchi di potassio e magnesio, ad esempio banane e verdure a foglia verde.

I sintomi di un’overdose di caffeina più severa che richiede l’attenzione medica immediata sono i seguenti: sensazione di sfarfallio nel petto (segno di aritmia), difficoltà a respirare, vomito, allucinazioni, dolori al petto, movimenti involontari della muscolatura, convulsioni.

Secondo Caffeine Informer, i casi di grave overdose di caffè sono rari. E le persone che vanno in overdose di caffè la consumano di solito in combinazione con alcol o altre sostanze psicoattive.
Per concludere, la caffeina è sicura, anche benefica per chi non la consuma in quantità eccessive. Ma se superi la quantità raccomandata, è probabile che si verifichino dei disagi o puoi addirittura finire al pronto soccorso.

Fonte: HealthLineCaffeine InformerPower of Positivity – Tratto da Lo Spillo