Pasta bio ritirata: possibile presenza di parassiti

0
pasta bio

Pasta di semola bio Valbio ritirata: possibile presenza di parassita

  • di Antonio Martino

Ancora un prodotto biologico al centro di un caso di allerta alimentare. Si tratta di pasta di semola bio a marchio Valbio. Il ministero della salute, disponendo che il prodotto venga ritirato, ha considerato la possibile presenza di parassiti nell’alimento.

Nel documento di richiamo del 06/02/2018 viene anche disposto che qualora la pasta in questione venga acquistata, i consumatori sono invitati a riconsegnarla al punto vendita.

Il dicastero della salute ha motivato il richiamo della pasta di semola bio a marchio Valbio per rischio fisico. Non viene comunque specificato il tipo di parassita rilevato al campionamento.

Nel dettaglio tratta di pasta di semola bio – pipe rigate 135 marca Valbio in confezione da 3 kg, il lotto contaminato è contrassegnato L171295089  con data di scadenza è 14 marzo 2020. L’azienda produttrice è Valdigrano di Flavio Pagani Srl – Via Borsellino 35/37 25038 Rovato (BS).

La società Valdigrano ha comunque rilasciato un comunicato stampa in cui si dichiara estranea all’accaduto. Le motivazioni addotte sono che “l’unica confezione contestata sull’intero lotto di produzione ha lasciato lo stabilimento Valdigrano 10 mesi fa” aggiungendo che dagli elementi in suo possesso è in grado di affermare “che le cause delle contaminazioni siano avvenute solo successivamente all’uscita del prodotto dal suo stabilimento”. Conclude invitando i propri clienti a continuare ad acquistare i suoi prodotti garantendone la qualità.

Il prodotto è stato quindi richiamato a scopo cautelativo ma nel caso fosse stato acquistato, come citato nel documento del ministero della salute, si suggerisce di non consumarlo e riconsegnarlo presso il punto vendita.

Fonte: treminuti.eu