Posso educare mio figlio senza dire NO?

0

Quante volte capita a noi genitori di pronunciare frasi come: “non correre”, “non toccare”, “non salire”, “non scendere”, “non aprire quella scatola”…così facendo ripetiamo in continuazione la parola NO.
Questa continua negazione trasmette un messaggio negativo ai nostri figli. Nello stesso modo è sbagliato anche l’insegnamento dove i genitori dicono sempre sì. Questi due atteggiamenti potrebbero portare i piccoli a frustrazione, difficoltà a relazionarsi e comportamenti anomali.

Corriamo il rischio che i bambini non ci ascoltino più, o che a loro volta rispondano sempre NO a causa di un esempio negativo.
E’ sicuramente consigliabile conservare i NO per qualcosa  di più importante, qualcosa che rappresenti un pericolo.
L’ abuso del NO che noi genitori facciamo è spesso dettato da una disciplina e un’ educazione che vogliamo trasmettere ai nostri figli, per formare il loro carattere, ma il grande rischio è che ripetendo continuamente quel comando, perda il suo significato.

Pensi sia possibile riuscire a dire no ai bambini in maniera positiva, senza pronunciare la parola NO?
Riuscirci porterebbe un assoluto beneficio ai bambini, evitando grida, litigi, rimproveri duri e di conseguenza il bambino aumenterà la sua autostima, il senso di responsabilità in quanto capirà le conseguenze delle sue azioni e perchè è importante rispettare le regole.

Vediamo insieme delle idee per dire di no ai bambini in maniera positiva:

tratta da Curiosando si impara

Da questi esempi si può capire come sia semplice, cambiando il proprio linguaggio, riuscire ad esprimere le stesse cose senza pronunciare la parola NO.
Molto importante per riuscire ad esprimere un no in modo positivo è:

  • chiarire le regole: spiegare preventivamente le regole che esistono in casa e perchè ci sono;
  • suggerire un’ alternativa: altra attività che possiamo svolgere in sostituzione a quella richiesta;
  • spiegare le conseguenze delle sue azioni: fare in modo che capisca che una determinata azione potrebbe provocare danni o che potrebbe farsi del male, per esempio cosa accade se si sporge dalla finistra;
  • posticipare la richiesta: se in quel momento siamo occupati o non è per noi possibile realizzare la richiesta del bambino posticipiamola ad un momento in cui siamo disponibili, in questo caso è molto importante rispettare la promessa.

Come potete vedere con pochissimi accorgimenti possiamo migliorare il nostro linguaggio. Provare per credere.