“Pull a Pig”: ecco il nuovo crudele gioco misogino

0

Si chiama “Pull a pig” (letteralmente “acchiappa il maiale”) ed è la nuova moda misogina in arrivo dalla Gran Bretagna. Viene spacciato per un gioco, un divertissement innocuo,  cercando di sminuire la crudeltà che invece sottintende.

La storia è sempre la stessa: deridere il soggetto “debole” del gruppo. In questo caso specifico, le regole sono presto dette: un gruppo di amici esce per “rimorchiare”; quello che riesce a portarsi a letto e poi a deridere la ragazza più cicciottella (il “pig” in questione) vince.

Afferra il maiale. È la trappola di cui è stata vittima, per esempio, una giovane inglese Sophie Stevenson, 24 anni che ha incontrato Jesse Mateman, un ragazzo olandese, mentre era in vacanza a Barcellona. Quest’ultimo, fingendo di volerla rivedere, le ha chiesto di raggiungerlo in Olanda ma, una volta arrivata all’hotel, ad Amsterdam, ad attenderla non c’era il bel Jesse, ma un biglietto con la scritta: “Era tutto uno scherzo, sei stata ‘pigged’”

Invicta. Ma la ragazza, per quanto umiliata, non si è data per vinta. Ha invece raccontato la vicenda ai tabloid inglesi e il caso ha fatto il giro del mondo. Tanto che Mateman e i suoi familiari hanno ricevuto minacce di morte.

Cosa che ha spinto il ragazzo a smentire tutto, affermando che l’intera storia è stata inventata di sana pianta : “Dopo Barcellona, ​​non ho avuto alcun contatto telefonico con lei, – ha dichiarato il ragazzo al Daily mail – adesso ho assunto un avvocato perché questa storia mi sta rovinando la vita”. Benvenuto nel club dei derisi!

fonte: interris