Renzi sul binario morto

0
  • di Igor Traboni

Chiede 2 euro per spingere il suo trenino in giro per l’Italia, ma con quale faccia?

Ma vuoi vedere che “pd” alla fine sta per partito due euro? Due euro per votare alle primarie, due euro per spingere il trenino di Matteo Renzi.

E già, perché ora altri due euro il pd li chiede – con tanto di inserzione sul sito internet del partito e sms che da ieri stanno inondando i telefoni di iscritti e simpatizzanti – per “dare energia” al treno di Renzi, il convoglio speciale sul quale il segretario pd conta di raggiungere l’Italia intera, dopo aver parcheggiato l’autobus che faceva tanto Romano Prodi e salito in carrozza come un Francesco Rutelli qualsiasi.

Già l’accostamento fa venir rabbia: gli sms solidali si chiedono per finanziare la ricerca contro brutte malattie o per sostenere progetti solidali. Chiederli per spingere un treno, e per giunta di un segretario di partito già premier e aspirante ri-premier, è operazione quanto meno di cattivo gusto. Ma le casse del partito sono vuote, potrebbero replicare quelli della combriccola renziana. A parte il fatto che bisognerebbe spiegare come hanno speso anni di lauti  finanziamenti pubblici ai partiti, ma in fin dei conti sono affari loro e di chi li vota, c’è un altro particolare da dire: se non hai soldi, non vai ad impelagarti in un’operazione che a quanto pare costa 400mila euro.

Che poi, mica finisce con la solfa dei due euro: il pd nazionale fa sapere che si può anche contribuire a un “fundraising”, una colletta in pratica.  con la possibilità di fare donazioni da 5 a 50 euro. Alla faccia del bicarbonato, direbbe quel comico che almeno i soldi, sia pure falsi, se li stampava da se. Anche se qui c’è poco da ridere. Poi, sempre sul treno, è possibile acquistare libri (anzi: Il Libro, solo quello di Renzi) e stampa di partito (“Mi dà l’Unità?”. “No, guardi, quella l’ha chiusa Renzi”).

Qualcuno sui social già ironizza sull’allegria delle immagini scattate nel vagone, dove in effetti il segretario e la sua compagnia paiono aver inaugurato il primo treno funebre della storia, tanto appaiono mesti. Chissà, forse hanno scoperto che i due euro nessun italiano vuole più tirarli fuori per questo pd renziano. Perché sarebbe come affidarli alla vecchia Banca Etruria, giusto per rimanere in tema.

fonte: ilgiornaleditalia