C’è una cosa che ai giovani piace come il sesso e non sono i soldi

0
come il sesso

Risolvere un cruciverba piacevole come il sesso, il cibo e le vincite alla lotteria – di Andrea Centini

Il cosiddetto ‘momento Aha’, il lampo di genio grazie al quale troviamo la soluzione improvvisa a un enigma, produce il rilascio di dopanima e accende il circuito neurale della ricompensa, regalandoci gioia, sollievo e benessere come attività ritenute molto più piacevoli.

Completare cruciverba complessi e, più in generale, trovare soluzioni a enigmi con il classico ‘lampo di genio’, ci regala un piacere paragonabile a quello offerto dal sesso, dal mangiare buon cibo e dalla vincita di un premio in denaro.

Lo ha dimostrato con una specifica indagine un team di ricerca internazionale, composto da studiosi britannici del Dipartimento di Psicologia dell’Università Goldsmith di Londra e del Centro di fisica medica e ingegneria biomedica presso l’Università Medica di Vienna (Austria).

I ricercatori, coordinati dal professor Joydeep Bhattacharya, docente presso l’ateneo londinese, hanno coinvolto nello studio 29 partecipanti tra i 21 e i 27 anni, dei quali 15 ragazze e 14 ragazzi.

I volontari hanno dovuto compilare 48 distinti enigmi, nei quali era necessario trovare una parola che facesse da collegamento con altre tre.

Tutti i ragazzi sono stati sottoposti a risonanza magnetica funzionale (fMRI) durante la risoluzione degli enigmi, e proprio grazie all’imaging cerebrale Bhattacharya e colleghi hanno potuto osservare la risposta neurale al ‘lampo di genio’.

Conosciuto con vari termini, come l’anglosassone “insight”, l’esclamativo “Eureka” attribuito ad Archimede o il più recente “momento Aha” coniato da Ophra Winfrey, l’attimo in cui si ‘accende la lampadina’ e troviamo una soluzione improvvisa a un problema sul quale stavamo ragionando produce il rilascio della dopamina, il cosiddetto ormone del piacere, strettamente connesso ai rapporti sessuali, alla nutrizione e a tutto ciò che alimenta il circuito della ricompensa.

Gli scienziati hanno rilevato che il nucleo accumbens, il centro principale del sistema della ricompensa, si ‘accendeva’ proprio in occasione del momento Aha, regalando ai partecipanti una sensazione di sollievo, gioia, sicurezza e benessere.

“Quest’area del cervello è strettamente associata al lampo di genio improvviso e può spiegare la gioia estatica che accompagna la risoluzione di un problema creativo”, ha sottolineato uno dei coautori dello studio.

Secondo Bhattacharya, il piacere di risolvere un enigma complesso potrebbe essere persino superiore a quello del sesso e di una vincita in denaro, “perché ha ulteriori implicazioni per la memoria e inoltre le persone stanno imparando dall’esperienza”.

I dettagli della curiosa ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica specializzata Human Brain Mapping. Fonte: fanpage.it