Ecco cosa succede ad ansia e umore quando assumi i giusti sali minerali

0
sali minerali

Sali minerali, depressione e stati d’ansia: ecco i cibi da preferire e quelli da evitaredi Soluzioni Bio

Alimentazione e depressione, c’è un legame: ansia, insonnia e attacchi di panico; a chi non è mai accaduto, in forme più o meno leggere?

Ora uno studio rivela quali sono i cibi che aiutano a mantenere il giusto livello di serotonina e a tenere a bada gli stati down del nostro essere.

Lo afferma uno studio dell’University College London, dove sono stati revisionati 41 casi.

I risultati, pubblicati sulla rivista Molecular Psychiatry, dimostrerebbero che una dieta a base di frutta, verdura, cereali, pesce, noci e olio d’oliva, ma non con troppa carne o latticini, ha benefici in termini di umore.

E non è la prima volta che “alimentazione e umore” vengono correlati: ci sono prove, infatti, che hanno evidenziato come gli alimenti che consumiamo possono fare la differenza nel ridurre il rischio di depressione, anche se non sussistono ancor’oggi prove cliniche concrete.

Sui 36.556 individui presi in considerazione, è emerso che la nostra dieta mediterranea è in effetti in grado di ridurre del 33% il rischio di sviluppare la depressione, rispetto a coloro che invece seguono un altro regime alimentare.

Quali sono i cibi da preferire. Riempi il piatto con cibi colorati come frutta verdura, consuma cibi naturali, limita gli zuccheri. Scegli la frutta invece di un dolce.

Sali minerali e cibi che fanno male (e che per fortuna non sono nella dieta mediterranea)

Un primo aspetto per evidenziare come il cibo possa essere correlato all’umore della persona sono i cosiddetti alimenti infiammatori, che non sono presenti nella dieta mediterranea.

Sì, perché un’alimentazione ricca di grassi saturi, zucchero e cibo processato, stimola l’infiammazione del nostro intestino, che si traduce in un maggior rischio di depressione.

Ed ecco perché la dieta mediterranea, invece, può aiutare a superare uno stato depressivo.

Come integrare la dieta contro l’ansia

sali minerali e le vitamine sono fondamentali per combattere la depressione, in particolare quelli maggiormente implicati sembrano essere:

1 – Cromo: ha un ruolo importante nell’aumentare i livelli di serotonina e melatonina che aiutano a regolare le emozioni e l’umore.

Lo si può trovare maggiormente nei broccoli, nell’uva, nelle patate e nella carne di tacchino.

2 – Acido folico: o vitamina B9 (folati): aiuta il corpo a sintetizzare nuove cellule e contribuisce a regolare la serotonina.

Bassi livelli di acido folico possono provocare stanchezza e si associano a stati depressivi. Lo si trova in verdure come spinaci, asparagi, cavolini di Bruxelles.

3 – Ferro: è importante per la funzionalità cognitiva e cerebrale. Bassi livelli provocano fatica e depressione.

In caso di perdite ematiche importanti si ha una ripercussione anche sull’umore: questo stato carenziale sembra responsabile della depressione post parto.

Lo si trova soprattutto nelle carni e genericamente in quantità inferiori nei legumi. Nelle verdure è poco biodisponibile se non è associato alla vitamina C. Fonte: soluzionibio