Ecco cosa succede se strofini bicarbonato e limone sui denti

0
sbiancare i denti

I 2 rimedi naturali migliori e “fai da te” per sbiancare i denti

Denti bianchi e un bel sorriso sono un biglietto da visita, nella relazione con gli altri. Non solo dal punto di vista estetico: i denti devono essere sani.

Dato per scontato che andiamo ogni anno dal dentista per un controllo, ecco cosa possiamo fare per avere denti bianchi con rimedi fatti in casa, senza ricorrere a creme sbiancanti.

E se non fate una pulizia dei denti da un po’ di tempo, meglio ancora: i risultati saranno più evidenti. Ecco cosa dovete procurarvi.

Il carbone vegetale. Il carbone vegetale è il prodotto della carbonizzazione di alcuni tipi di legname.

In molti paesi viene usato per la cura dell’igiene orale. Questo rimedio è del tutto privo di rischi per la salute.

Come si usa il carbone vegetale per l’igiene orale. Puoi utilizzare il carbone vegetale in polvere: versa un po’ di polvere sullo spazzolino e lava i denti.

Non aggiungere dentifricio che rischierebbe di aumenterebbe eccessivamente l’azione abrasiva;

tuttalpiù puoi mescolare il carbone vegetale con qualche goccia d’acqua o di succo di limone, per formare una pasta facile da usare. La polvere di carbone vegetale si trova in tutte le farmacie.

Sbiancare i denti con il bicarbonato. Per sbiancare i denti con il bicarbonato di sodio basta semplicemente diluire un cucchiaino di prodotto con qualche goccia di acqua fino ad ottenere una pasta.

Mescolate per bene fino a quando il composto diventa omogeneo. A questo punto, prendete un vecchio spazzolino e versate sopra il composto come fosse un dentifricio e strofinate sulla parte esterna del dente.

Se ci sono delle macchie gialle, causate da caffè o fumo, insistete maggiormente in quei punti.

Sbiancare i denti con bicarbonato e limone

Per un’azione più efficace unite al cucchiaino di bicarbonato qualche goccia di limone. Con uno stuzzicadenti, mescolate fino a farlo diventare una cremina non troppo liquida.

In questo caso non servirà lo spazzolino. Mettete un po’ di prodotto sulla punta di un dito e strofinate direttamente sui denti per un paio di minuti.

Se avete dei denti forti, potete provare a sostituire il limone con dell’acqua ossigenata.

L’azione sbiancante sarà sicuramente più efficace, ma il sapore non è dei migliori. Non abusate però con questo trattamento perché è molto forte:

il rischio è quello di corrodere lo smalto e di indebolire i denti: limitatevi a una volta a settimana.

Fonte: SoluzioniBio – Ti potrebbe interessare anche Olio di cocco e curcuma, ecco cosa succede se li spazzoli sui denti