Arriva la bilancia psicologica che invece di dire il peso, ecco cosa fa

0

Shapa, bilancia psicologica che aiuta a dimagrire senza mostrare il peso

La bilancia, amica e nemica della nostra linea. Quante volte la guardiamo in cagnesco, indecise se salirci e farci dare il verdetto, o snobbarla e trascorrere una giornata rilassate con qualche stravizio a tavola.

Ora arriva una novità a cui nessuno aveva mai pensato: un bilancia psicologa che anziché dirti brutalmente il tuo peso… ecco cosa fa!

Come funziona la bilancia psicologica senza display

Un giudice che non dà giudizi, inchiodandoti ai sensi di colpa che poi rischiano di farti perdere motivazione: si chiama Shapa ed è la bilancia messa a punto da Dan Ariely, uno psicologo ed economista comportamentale il cui obiettivo è condurti a perdere qualche chilo lasciandoti in realtà, almeno inizialmente, nell’ignoranza del peso preciso.

Leggi anche Pane superfood, da Singapore arriva il pane viola che fa dimagrire. Ed è tutto naturale

La bilancia che ti parla coi colori

La bilancia non comunica il peso ma altre informazioni. Su tutte il colore: cinque tonalità – dal celeste al nero col verde al centro – che raccontano se si è sottopeso, nella forchetta adeguata, o in sovrappeso (fra l’altro, oltre al peso complessivo, la bilancia divide fra densità ossea e massa muscolare).

In sostanza la bilancia fa una valutazione di queste variazioni e soprattutto elabora una serie di “missioni personalizzate”, basate sulle proprie preferenze, abitudini e contesto di vita.

Piccoli traguardi da raggiungere quotidianamente per migliorare il proprio benessere e stile di vita – ed eventualmente riportare la bilancia intelligente sulla tinta verde.

Leggi anche Arriva dal Giappone un nuovo metodo per perdere la pancetta

Una bilancia comprensiva, che quantifica anche le energie spese per i lavori domestici

La bilancia, che non ha un display ma è disponibile in diverse finiture, lavora in totale sintonia con un’applicazione per lo smartphone, attraverso cui si può gestire tutte le informazioni e fissare queste piccole missioni per lavorare sulle proprie routine.

Si tratta di lavori anche inaspettati, come pulire la propria camera da letto (scopri quante calorie si consuma con le faccende domestiche), stabilire un obiettivo e affiggerlo sullo sportello del frigorifero, impostare una sveglia sullo smartphone per ricordarsi di alzarsi dalla sedia ogni due ore o andare in palestra.

Fonte: SoluzioniBio