Sindaco di Riace: Montevecchi dedica un video alla sinistra che lo difende

0
sindaco

La sinistra compatta difende il sindaco fuorilegge – Ritorniamo sulla vicenda del sindaco di Riace diventato il nuovo baluardo della sinistra italiana.

Da Tommasi a Saviano, dal PD a Potere al popolo fino ai bassifondi dei centri sociali il sindaco Lucano è diventato il simbolo della “lotta alla legalità”.

Ricordiamo la vicenda: il sindaco di Riace, è stato arrestato per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

A eseguire l’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Locri, sono stati i finanzieri del Gruppo di Locri.

Il sindaco Domenico Lucano ha assai beneficiato a livello personale dal fatto di essere colui che è riuscito nell’operazione di sostituzione di popolo della città che amministra, ed è stato inserito da parte della rivista Fortune tra i 50 leader più influenti al mondo.

Non solo l’arresto del sindaco, anche il procuratore nuoce alla sinistra

Dopo questa tremenda “mazzata” ne segue un’altra per tutta la sinistra che aveva osannato la magistratura quando il ministro degli interni Salvini era stato indagato per sequestro di persona.

Luigi D’Alessio, il procuratore di Locri che ha ottenuto l’arresto e i domiciliari per il sindaco che combinava i matrimoni con gli immigrati, indagato anche per fraudolento affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti, è semplicemente un magistrato che ha fatto il suo dovere.

Entrato in magistratura nel 1981, D’Alessio nel 1985 sale alla ribalta perché si offre come ostaggio per consentire la liberazione di alcune persone sequestrate dai rapinatori in una banca a Gallarate.

Nella sua città, a Salerno, indaga sulla realizzazione della strada Fondovalle Calore al centro della Tangentopoli salernitana degli anni ’90.

In quel periodo si è occupato di criminalità organizzata, droga e corruzione. Nel 2011 individua l’assassino di Elisa Claps, la giovane studentessa scomparsa a Potenza nel 1993 e i cui resti furono trovati quasi vent’anni dopo.

Nel febbraio 2013 D’Alessio diventa procuratore a Locri. E alla fine del 2016 inizia a indagare sul cosiddetto modello Riace e sulle anomalie nell’amministrazione dei fondi.

Su questa vicenda è intervenuto con un video dettagliato Matteo Montevecchi dalla sua pagina facebook. Ve lo proponiamo

Buonisti FUORILEGGE

Dedicato alla sinistra che giustifica il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e sputa sulla legalità. Vergogna buonista.

Posted by Matteo Montevecchi on Friday, October 5, 2018