“Sono impure”: sorelline lasciate morire senza acqua e cibo

0

Makayla Roberts e Hannah Marshall, due sorelline di 10 e 8 anni, sono state trovate senza vita in un’auto parcheggiata in una campagna in Colorado (Stati Uniti), dove si era stabilita una comunità spirituale“.

Orrore in Colorado, negli Stati Uniti. La polizia locale ha trovato i corpi senza vita di Makayla Roberts e Hannah Marshall, due sorelline di 10 e 8 anni, che vivevano in una piccola cittadina nei pressi di  Norwood. I due cadaveri sono stati rinvenuti in una vecchia auto parcheggiata in un terreno dove da poco si era stabilita una ‘compagnia spirituale’.

Le due bambine sono morte dopo essere state lasciate senza cibo e acqua perché considerate impure dalla guida della comunità. Per il decesso delle due piccole sono finite sul registro degli indagati con l’accusa di omicidio, sia Nashika Bramble, mamma delle due ragazzine, sia Madani Ceus la ‘santona’ di 37 anni originaria di Haiti che si fa chiamare da tutti con il nome di Yahweh.

Le indagini sono ancora in corso ma, da quanto ha raccontato al SeattleTimes un altro membro della comunità, le piccole erano autorizzate a scendere dall’auto in cui sono state trovate morte soltanto per utilizzare il bagno. Le due ragazzine dovevano attendere la decisione del santone per ricevere acqua e cibo, ma qualcosa è andato storto.

Quando i membri della comunità hanno scoperto che le due bambine erano morte hanno coperto l’auto con un telo, invece di denunciare i decessi alle autorità. Secondo le analisi effettuate sui corpi delle bambine, la morte è avvenuta nel mese di giugno, ma i loro cadaveri sono stati rinvenuti soltanto a settembre.

Tratto da: notiziecristiane.com