Ti svegli con le occhiaie? Ecco cosa fare per eliminarle

0
Immagine: soluzionibio.it

Un antiestetico alone scuro che appesantisce il viso e che lo fa sembrare più vecchio e stanco. Fino ad una certa età insorgono solo quando abbiamo perso ore di sonno, ma dai trenta in su, quando la pelle comincia a perdere elasticità, sono sempre più frequenti. Parliamo di occhiaie. Ecco quali sono le principali cause e come porvi rimedio in modo naturale.

Dormite poco, quindi male

Si sa che riposare il giusto è un toccasana per l’organismo e può sensibilmente migliorare anche l’aspetto del viso e della zona sotto agli occhi in particolare. Di conseguenza, qualunque cosa che interferisca col sonno, che si tratti di vera e propria insonnia o di risvegli frequenti durante la notte, può contribuire alla formazione delle tanto temute occhiaie: in mancanza di sonno succede che i vasi sanguigni tendono a dilatarsi, dando così origine ai fatidici cerchi scuri sotto alla palpebra inferiore, che potrebbe anche apparire più gonfia.
Paradossalmente, però, un eccesso di riposo potrebbe essere pure peggio per borse e occhiaie, soprattutto per coloro che tendono a dormire sul fianco, perché questo provoca un accumulo di liquidi su un lato del viso durante la notte.

Il consiglio

Se borse ed occhiaie diventano un problema ricorrente, occorre regolare diversamente le ore di riposo notturne. Per attenuare il gonfiore e rendere così le occhiaie meno evidenti può essere utile applicare una bustina di tè fredda e ben strizzata sotto all’occhio per qualche minuto.

Allergie

Naso chiuso e gola che pizzica, starnuti, quando avete una allergia è più facile veder comparire sul volto le occhiaie, gli occhi si gonfiano per effetto delle stamine e le occhiaie appaiono più evidenti

Il consiglio

La prima cosa da fare per prevenire l’insorgenza del problema è ricordarsi di usare sempre la protezione solare, anche in inverno e non solo in estate; dopo di che, ci si può rivolgere ad un dermatologo per sottoporsi ad un peeling esfoliante oppure usare una crema da giorno o un siero a base di agenti illuminanti (come ad esempio gli agrumi) per un rimedio fai-da-te.

Siete anemici: le occhiaie spia della mancanza di ferro

Quando le occhiaie si accompagnano ad un evidente pallore, come pure a stanchezza, vertigini e raffreddori frequenti, la causa potrebbe essere anemia, una patologia caratterizzata da una carenza di globuli rossi o di emoglobina, una proteina di colore rosso che si forma nel midollo osseo e trasporta l’ossigeno alle cellule.

Il consiglio

Controllare i livelli di ferro è il primo passo per capire se si è veramente anemici. In caso di carenza, infatti, l’organismo non è in grado di produrre emoglobina a sufficienza, il che si ripercuote sull’aspetto della pelle, provocando la formazione delle occhiaie.

In generale ecco cosa usare contro le occhiaie:

  • Latte: l’acido lattico favorisce la riduzione dei gonfiori e della colorazione scura.
  • ghiaccio coprendo anche gli occhi. Lasciate agire per 5 minuti.
  • bustine di tè: bagnate 2 bustine di tè con acqua fredda per circa 30 secondi poi mettetele sugli occhi, lasciando agire per 10 minuti. Sciacquate il viso e gli occhi con acqua fresca.
  • Fette di cetriolo: posizionate due fette di cetriolo sugli occhi chiusi e lasciate agire per 15 minuti.
  • Aloe: applicate sui dischetti di cotone uno stato di gel di aloe e posizionateli sugli occhi chiusi, lasciando agir per 15 minuti: l’aloe è un ingrediente idratante naturale che lenisce i bruciori e protegge gli occhi.

Fonte: SoluzioniBio